Uno spazio musicale nasce nel segno dei Pink Floyd 

Besenello. Doppio spettacolo importante quello che il 13 e 14 settembre inaugurerà la nuova Fly Music Arena: lo show “floydiano” dei Sound Project e anche i giornalisti Assante e Castaldo

di Katja Casagranda

Besenello. Con un doppio appuntamento, adesso annunciato ufficialmente, sarà inaugurata a settembre Fly Music Arena, un nuovo luogo dedicato alla musica dal vivo. E sarà un’inaugurazione in grande stile, visto che si svilupperà sulle suggestioni visive e le note dei Pink Floyd. Così si presenterà al pubblico per la prima volta l’arena musicale voluta e creata da Michele Moschetta, in località Aquaviva di Besenello. Il 13 e il 14 settembre, con inizio alle ore 21.30, la due giorni (anzi, la “due serate”...) ospita i Suound Project e i giornalisti musicali Ernesto Assante e Gino Castaldo, famose penne di settore. Parole e musica quindi per la prima serata con Ernesto Assante e Gino Castaldo, critici musicali del quotidiano La Repubblica, che hanno seguito le cronache musicali degli ultimi quattro decenni, intervistando i protagonisti mondiali, recensendo dischi, concerti e raduni, anticipando le tendenze della scena nostrana e internazionale. Nelle “Lezioni di Rock” previste per le serate inaugurali, Ernesto Assante e Gino Castaldo proporranno temi e personaggi della storia del rock, ricostruiranno storie, racconteranno dischi, curiosità, aneddoti e testi, guideranno il pubblico nell’ascolto di opere che fanno parte della storia della musica, ma anche della vita di noi tutti. Due ore di incontro, quindi, che si baseranno su storie di grande fascino ma anche canzoni indimenticabili. Punta di diamante delle conferenze - spettacolo è rappresentato da «Pink Floyd in quadrifonia», un ascolto guidato di The Dark Side of the Moon, capolavoro della musica rock che, grazie alla tecnologia quadrifonica, offrirà un viaggio, come mai ascoltato prima, nel “disco perfetto”. Il pubblico sarà letteralmente circondato dalle note e dagli effetti acustici che rivoluzionarono la musica nei primi anni Settanta, in un’esperienza unica e totalmente coinvolgente.

Il giorno seguente invece spazio solo alla musica con i Sound Project che tornano per l’ultima tappa del Summer Tour 2019, riproponendo lo spettacolare show di suoni, luci e proiezioni alla Fly Music Arena, il nuovo spazio creato per ospitare eventi musicali e culturali di alto livello, dotato delle più innovative tecnologie multimediali. La continua ricerca storiografica, unita allo studio approfondito delle sonorità floydiane, ha permesso ai Sound Project di perfezionare il repertorio proposto rendendolo sempre più fedele a quello originale della mitica band inglese, con brani tratti dai primi anni della psichedelia fino al periodo post Roger Waters. Una cura particolare viene riservata alla ricerca fedele dei suoni eseguiti tutti dal vivo e senza basi pre-registrate, qualità fondamentale per la riproduzione delle magiche atmosfere che avvolgono i concerti dei Pink Floyd.

I biglietti saranno in prevendita da mercoledì 14 agosto nel circuito Primi alla Prima ed è possibile prenotare la cena pre evento in Arena.

©RIPRODUZIONE RISERVATA.