Salta la mostra “Ars nipponica”

Caldes. Chi conosce bene Vittorio Sgarbi sa che il meglio di sé lo dà a margine degli incontri ufficiali. Così è stato anche ieri pomeriggio quando, davanti all’ opera forse più prestigiosa in mostra...

Caldes. Chi conosce bene Vittorio Sgarbi sa che il meglio di sé lo dà a margine degli incontri ufficiali. Così è stato anche ieri pomeriggio quando, davanti all’ opera forse più prestigiosa in mostra (la Cleopatra di Artemisia), il critico d’arte, nonché presidente del Mart di Rovereto, ha buttato lì con nonchalance la notizia del giorno: l’annullamento della prevista mostra “Ars nipponica”, che si sarebbe dovuta inaugurare al Mart il prossimo 28 settembre. «Le autorità giapponesi hanno fatto un mucchio di storie sui documenti e i permessi. Così ieri (mercoledì, ndr) con il direttore Maraniello abbiamo deciso di annullare tutto». Da cosa sarà sostituita? «Ho in mente un grande evento» assicura Sgarbi, per nulla dispiaciuto. «Chi vuoi che si sarebbe mosso fino a Rovereto per vedere una mostra sull’arte giapponese?» Spiega ridendo. Porterà Caravaggio al Mart? «Mi sarebbe piaciuto. Vedremo. Sarà comunque una mostra bellissima, che organizzeremo in poche settimane».D.F.