Musica Riva Festival, oggi il concerto d’esordio 

La rassegna di musica colta. Questa sera sul palco c’è la Makris Symphony Orchestra  A dirigerla la bacchetta di Isaac Karabtchevsky e il pianoforte solista Fiorenzo Pascalucci

di Katja Casagranda

Riva del garda. Alla sua XXXVI edizione inaugura oggi, 20 luglio, il Musica Riva Festival che fino al 3 agosto propone un viaggio nella musica colta in scenari suggestivi legati al Lago di Garda con direzione artistica di Mietta Sighele. Tutti i giorni il Festival ospita nel Cortile della Rocca nomi illustri e formazioni di musica colta così come suggestivi scorci del Lago di Garda catturati dalla particolare atmosfera dell’alba o del crepuscolo. Tutti i concerti sono proposti quindi all’aperto e in caso di pioggia sono garantiti nel recupero in Sala Garda del Palazzo Congressi di Riva del Garda. I concerti sono corollario dell’Incontro internazionale di Giovani Musicisti alla sua XXXIV edizione, in quanto l’occasione è prevalentemente formativa. Filo conduttore del festival che titola “La natura della musica”. Il concerto inaugurale questa sera è previsto al Cortile della Rocca di Riva del Garda, ore 21.30 con la Makris Symphony Orchestra diretta da Isaac Karabtchevsky che ospita il pianista Fiorenzo Pascalucci al pianoforte solista. Per l’occasione sarà eseguito un programma che si compone dal Concerto per pianoforte e orchestra n1 in mi minore op 11 di Frederick Chopin e la Sinfonia n 9 in mi minore op 95 Dal Nuovo Mondo di Antonin Dvorak. Domenica 21 luglio invece in omaggio al cinquantesimo dall’Allunaggio che coincide con il cinquantesimo dalla scoperta dell’Area Archeologca, la serata musicale si terrà proprio all’Area Archeologica San Martino Campi di Riva con il concerto di “Palindromi” del cantautore Francesco Camin, da sempre attento alle tematiche ecologiche. Lunedì 22 luglio il festival si sposta a Spiaggia Sabbioni con “Worlds and Bridges” a cura della Jambow Jane band, mentre si torna alla musica colta il 23 luglio nel Cortile della Rocca con un concerto con la Makris Symphony Orchestra diretta per l’occasione da Predrag Gosta e con i solisti Ljubomir Trujanovic al violino e Varonika Anautovic all’oboe Serata di Balkan Music quella del 24 luglio a cura del Belgrade Soul Sextet che propone un programma che spazia nel genere passando da Piazzolla alla musica tradizionale, russa, spagnolo, romena, bosniaca ma anche gitana fino a brani di Goran Bregovic. Appuntamento con i Percussionisti del Teatro alla Scala quello del 25 luglio su musiche di Broodmann, C Coreo, E Reich, E Marchesini ed altri. Spiaggia Sabbioni il 26 luglio è lo scenario per il concerto della sezione “Crepuscolo sul Garda” a cura di Verdecane in concerto con il loro folk rock. Serata speciale in ricordo di Franco Zeffirelli per il 27 luglio quando il Cortile della Rocca ospiterà il Requiem di W A Mozart con la Makris Symphony Orchestra diretta da Christian Frattima accompagnata dai cantanti lirici Maria Pia Molinari, Vilija Mikstaite, Michael Hyokun Ha ed Eung Kwang Lee oltre al coro Anzolim de la Tor diretto da Giuseppina Parisi. L’Alba sul Garda il 28 luglio è affidata alle note di pianoforte di Fiorenzo Pascalucci e in serata il concerto presenta i giovani direttori in concerto esito della masterclass.Concerto lirico con Eung Kwang Lee, baritono, accompagnato al pianoforte da Leonardo Bartelloni, il 29 luglio che sarà anche protagonista del concerto del 20 luglio con i giovani talenti del Festival. Infine il 31 luglio concerto di pianoforte e violino, con Fiorenzo Pascalucci e Renato Donà. Agosto inaugura con il concerto lirico di Arte nell’Arte e i giovani talenti del festival e prosegue, il 2 agosto, con il Crepuscolo sul Garda di Evergreens of pop classic affidato alle voci di Indrè Anankaitè soprano, Eung Kwan Lee baritono accompagnati al pianoforte da Leonardo Bartelloni. Il Festival conclude in Piazza Cesare Battisti con la serata a cura della Colours Jazz Orchestra.