Le note di Dante accompagnano le creazioni artistiche di Felice

Romeno. Doppio appuntamento domani, venerdì, a Romeno con... la famiglia Vanelli. In occasione dell’inaugurazione della mostra di opere in memoria di Felice Vanelli, alle ore 21 il fratello Dante...

Romeno. Doppio appuntamento domani, venerdì, a Romeno con... la famiglia Vanelli. In occasione dell’inaugurazione della mostra di opere in memoria di Felice Vanelli, alle ore 21 il fratello Dante Vanelli omaggia il pubblico con un recital al pianoforte, al Teatro Parrocchiale.

«Ho una lunga frequentazione con la Val di Non e Romeno - racconta Dante Vanelli, lombardo di Lodi - perché da anni vengo appena posso per ricaricare le batterie ma soprattutto per trovare ispirazione alla mia musica». Infatto, non solo pianista di indiscussa fama, Dante Vanelli è anche compositore tanto che durante la serata proporrà brani di propria composizione, in maggior parte dedicati al Monte Roen. «Oltre a dedicarmi alla musica - precisa sempre il maestro Vanelli - sono anche un appassionato alpinista e amo molto fare lunghe passeggiate nella natura con i miei amici».

Accanto ai brani dedicati al Monte Roen anche una carrellata di musiche in omaggio al Trentino che già più volte ha potuto apprezzare il musicista. Nel 2009 infatti Vanelli fu ospite di un concerto dei Suoni delle Dolomiti a Doss Zelor di Castello di Fiemme in occasione del 40esimo anniversario della fondazione dell’Associazione Italiana Accordatori e Riparatori di pianoforti, a cui la Valle di Fiemme dedicò una settimana di appuntamenti. Più recentemente s’è registrato il grande successo del concerto che il 31 dicembre 2016 Vanelli tenne a Malè, in omaggio a Samantha Cristoforetti a cui Vanelli dedicò in prima esecuzione assoluta una composizione scritta appositamente per l’astronauta trentina. Nell’occasione il pianista venne letteralmente “costretto” dal pubblico a diversi bis.

Dante Vanelli, pianista, compositore, musicista di stile classico, si impone al pubblico italiano e all’estero per la sua espressione musicale, con una marcata eleganza e rigore della tecnica pianistica. A metà ottobre sarà in cartellone al Festival Verdi a Busseto.

Il fratello Felice Vanelli, scomparso nel 2016, è stato scultore, pittore e affreschista, ma anche ceramista e designatore che ha creato molte delle opere esposte in diversi paesi del Lodigiano, in particolar modo della Bassa. K.C.