Musica

I giudici lodano Sebastiano Cavagna, ma i Karakaz sono eliminati da X Factor

Il gruppo del batterista di Pilcante di Ala finisce al ballottaggio tra i meno votati e perde il “tilt” finale

TRENTO. Il sogno di Sebastiano Cavagna, batterista di Pilcante di Ala, e dei suoi Karakaz si infrange nel corso della terza puntata dei live di X Factor.

È stata una puntata al cardiopalmo, con due eliminazioni (oltre i Karakaz, anche Vale LP) e qualche battibecco tra i giudici Emma, Hell Raton, Manuel Agnelli e Mika. Proprio i giudici hanno avuto parole di grande apprezzamento per la performance alla batteria di Sebastiano, sembrato perfettamente a suo agio al centro della scena intento a scandire il ritmo prima nella cover di «Feel Good Inc.» e poi nell’inedito della band, «Useless».

Sul palco del Teatro Repower, a guidare la serata nel terzo appuntamento in diretta è stato il padrone di casa Ludovico Tersigni.

Gianmaria ha cantato "Io sto bene" dei Cccp, un brano del 1986 ancora più dirompente immaginato con l'interpretazione del diciottenne; un altro brano intenso per Le Endrigo con “Certi uomini” di Francesco Bianconi; poi Vale Lp con “Stavo pensando a te” di Fabri Fibra, Baltimora con "Turning Tables" (Adele), Karakaz con "Feel Good Inc." (Gorillaz) e Versailles con uno speciale mash up tra "In Bloom" (Nirvana) e "Six Feet Under" (Billie Eilish). Per i Bengala Fire, una inedita versione di "Making Plans for Nigel" degli XTC, Erio con la raffinata "The greatest" di Lana Del Rey, mentre per i Mutonia il brano scelto è stato "Sports" dei Viagra Boys. Infine il roster di Mika, con "Nemesis" di Benjamin Clementine per Fellow e l'intensa e malinconica "Lonely" di Justin Bieber e Benny Blanco per Nika Paris.

Per i Karakaz di Sebastiano Cavagna il ballottaggio finale con Le Endrigo e poi l’ultima votazione del pubblico quasi a mezzanotte, e la sconfitta finale con l’addio al sogno di proseguire con i prossimi alive di X Factor.

Ospite del terzo Live Gazzelle, protagonista indiscusso della nuova scena musicale italiana e uno dei più importanti cantautori contemporanei. Artista multiplatino con 19 dischi di platino e 28 dischi d'oro, continua a collezionare certificazioni tra cui tra cui il platino per il suo ultimo disco "OK" e il quadruplo disco di platino per il singolo "Destri". Sul palco, Gazzelle ha presentato in anteprima il suo nuovo singolo "Fottuta Canzone".

La serata si era aperta con un opening speciale, legato alla stretta attualità e alla COP26, la Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici in corso di svolgimento a Glasgow. Protagonista dell'opening Dardust, compositore e produttore multiplatino, il pianista italiano della nuova generazione più ascoltato al mondo. Reduce dal grande successo dello "Storm And Drugs Tour", è al lavoro sul nuovo sorprendente disco. Il suo set, scritto e realizzato per il palco di X Factor, è stato un inno al nostro pianeta in sofferenza, la Terra, a cui ha dedicato una versione inedita di "Sunset on M", brano iconico del suo percorso artistico, viaggio sonoro tra elettronica e musica classica.