“Dove si crea XL” lo spazio creativo si presenta e fa rete 

Bando Generazioni. Impact Hub “mappa” le attività sul territorio Motore dell’intero progetto è il dialogo tra professionisti e studenti

Trento. Fa parte del Bando Generazioni 2020 l’iniziativa “Dove si crea XL”, un progetto di Impact Hub, che si propone di mappare le professioni creative sul territorio. Nel 2020 si è proseguito il lavoro avviato nel 2019 in cui si era iniziata la mappatura sulle città di Trento, Rovereto e anche Bolzano, in quanto Generazioni è un bando regionale e quindi comprende le province autonome. Nel 2020 l’iniziativa si è poi spostata a sud proseguendo la mappatura ancora di Trento e Rovereto, allargandosi poi all’Alto Garda e alla Bassa Valsugana.

Il progetto ha coinvolto ed interessato professionisti e studenti messi in dialogo attraverso incontri in cui i professionisti sono entrati nelle scuole per raccontarsi. “Dove si crea XL” è quindi una sorta di mappatura interattiva attraverso la quale valorizzare, mettere in rete e far conoscere i professionisti che lavorano in ambito di impresa creativa. Non solo persone ma anche spazi di lavoro sono stati indagati e aperti al pubblico, restituiti con contributi fotografici e video. In tutto una ventina di professionisti si sono presentati e hanno aperto le porte dei luoghi dove appunto si crea. Un mondo poco conosciuto e spesso nell’ombra che pure vive al confine fra impresa e creatività o arte. Il progetto infatti nasce “dalla convinzione, accresciuta in un periodo come quello che stiamo vivendo, che occorra valorizzare i professionisti creativi dando visibilità al loro lavoro e costruendo reti di collaborazione” come precisano gli autori dell’iniziativa.

Le mappe interattive oggi sono consultabili online all’indirizzo bit.ly/dovesicrea ed ospitano oltre 60 spazi creativi di designer, musicisti, illustratrici, architetti, operatrici culturali e fotografi che hanno scelto il Trentino come luogo dove vivere e creare. In rete quindi si possono visitare laboratori, atelier o uffici, a volte una stanza di un’abitazione, a volte un garage o una cantina. Fra le storie raccontate, coinvolgendo gli studenti di diversi istituti scolastici trentini, quella di Melina orgogliosa artigiana (con una laurea in architettura) che realizza a Rovereto borse in materiale di riciclo; la passione di Federico, da sempre impegnato in ambito culturale, che con una socia ha aperto una libreria indipendente a Trento; il mondo espressivo di Armin che ama raccontare per immagini; il sogno di Massimo, architetto, che sogna di creare parchi; Veronica e Alice che hanno unito la passione per illustrazione e design e si dedicano al mondo dei bambini, l’impegno creativo e nel sociale di REDO Upcycling e di RuotaLibera. Storie che mostrano come la creatività possa farsi impresa. La creazione della mappa si è poi realizzata con la collaborazione di partner attivi sul territorio come l’Associazione Smarmellata, il Piano giovani Bassa Valsugana e Tesino, il Comune di Trento e il Comune di Rovereto che hanno aiutato nell’individuare e contattare i professionisti creativi da immortalare ed intervistare. Le foto sono del fotografo Massimo Giovannini e le video interviste curate da Jump Cut. La mappa interattiva è creata da Artica. Il progetto grafico è di Anna Ninì Formilan. K.C.