l’evento

Dai biomedici agli astrochimici, oggi al Muse la “Notte dei Ricercatori”: ecco il programma

Al centro gli obiettivi Onu dello sviluppo sostenibile. Esauriti gli incontri all'interno del museo, diversi gli appuntamenti nel giardino. Salotti scientifici nel quartiere delle Albere

TRENTO. Dalle caratteristiche dello Zebra fish, piccolo pesce tropicale usato come modello per la regolazione genica, alle ultime frontiere dell’astrochimica, passando per il 3D bioprinting, nuova tecnica dell’industria biomedica per rigenerare i tessuti: il mondo della ricerca - oggi più che mai - insegna a rispondere a situazioni di crisi gestendole o meglio ancora prevenendole per costruire insieme un futuro migliore. Oggi, venerdì 24 settembre 2021, dopo un anno di stop dovuto alla pandemia da Covid-19, torna la “Notte Europea dei Ricercatori”, quest’anno incentrata sugli Obiettivi dello Sviluppo Sostenibile dell’Agenda 2030 dell'ONU. Diciassette “goal” da raggiungere entro la fine di questo decennio che ricercatori e ricercatrici elevano ogni giorno a bussola per dare forma a idee, condividere esperienze, elaborare soluzioni concrete.

 

L’edizione 2021 avrà forma mista: in presenza e online. Salotti scientifici, libri viventi, spettacoli e tour virtuali: la "Notte Europea dei Ricercatori" affronterà, grazie alle competenze e alla passione dei ricercatori e delle ricercatrici dell’Università di Trento, della Fondazione Bruno Kessler, della Fondazione Edmund Mach e del MUSE i principali motori del cambiamento globale in atto, dalla questione climatica alla perdita di biodiversità, dalle ingiustizie sociali agli effetti delle pandemie. Per espressa volontà degli organizzatori, l'evento sarà sicuro dal punto di vista sanitario. Ancora prima della scelta del Governo nazionale che prevede per i dipendenti pubblici l'obbligatorietà del Green pass, infatti, si è scelto di chiedere a tutto lo staff coinvolto nella realizzazione dell'evento il possesso del certificato verde.

 

Dal 2021 la “Notte dei Ricercatori” entra inoltre a far parte del network SHARPER Night – SHAring Researchers’ Passion for Engaging Responsiveness, il più esteso progetto italiano per l’organizzazione della “Notte Europea dei Ricercatori”, che comprende 16 città - tra cui Trento - ed è realizzato con la collaborazione di circa 200 tra università, enti di ricerca, istituzioni culturali, imprese, comuni, regioni e associazioni di cittadini.

 

Domani, il museo e il Muse Shop seguiranno i seguenti orari: 10.00 – 13.00 aperto;13.00 – 17.00 chiuso per allestimento evento; 17.00 – 24.00 museo aperto con ingresso gratuito su prenotazione.

 

PROGRAMMA

Alle 17 - Giardino MUSE (fruizione libera)

Saluti istituzionali

Saluti delle autorità e degli enti di ricerca organizzatori e apertura della Notte dei Ricercatori 2021


Dalle 17.30 alle 24 - MUSE e Palazzo delle Albere

Stand demo e hands-on POSTI ESAURITI

Ogni ricercatore/ricercatrice avrà a disposizione una postazione per mostrare aspetti della propria ricerca al pubblico, che potrà “toccare con mano” i metodi e i risultati del lavoro scientifico. Gli stand saranno distribuiti sui diversi piani del MUSE e a Palazzo delle Albere.

Presente anche a Palazzo Geremia alle 9 alle 19 del 24-25-26 settembre (1 stand, no prenotazione) all’interno della manifestazione Autumnus.


Alle 17.30 e alle 18.45 - Trento città (su prenotazione)
Hidden Trento Tour POSTI ESAURITI

Due percorsi tematici di 8 tappe nel centro storico di Trento, della durata di ca. 50' ciascuno, guidati dai ricercatori e utilizzando l'apposita app gratuita

Dalle 18 alle 22 - Quartiere Le Albere (fruizione libera)

Salotti scientifici

Incontri informali e interattivi con i ricercatori e le ricercatrici

Presente anche a Palazzo Geremia - Sala Falconetto il 24 settembre dalle 18 alle 22, e il 25 settembre dalle 16 alle 17


Dalle 19 alle 22 - Giardino MUSE (fruizione libera)
Libri viventi
I ricercatori e le ricercatrici si mettono a disposizione del pubblico come vere e proprie enciclopedie parlanti. Rispondono a domande e curiosità sui propri argomenti di ricerca.


Dalle 19 alle 23.30 - Giardino MUSE (fruizione libera)
Il giardino della scienza
Il Giardino del MUSE si anima con pièce teatrali e collegamenti dai laboratori di ricerca di solito non visitabili al grande pubblico.

Programma:
Dalle 19 alle 20: Cruciscienza
Dalle 20 alle 20.15: Tour Virtuale dei laboratori di ricerca
Dalle 20.15 alle 21.30: Spettacolo “Touch Delle Mie Brame” di Massimiano Bucchi
Dalle 21.30 alle 22: Tour Virtuali dei laboratori di ricerca
Dalle 22 alle 23.15: Spettacolo “Pandemie” con Giorgio Guzzetta
Dalle 23.15 alle 23.30: Tour Virtuale dei laboratori di ricerca

 

 

Per accedere al museo e alle sue sedi territoriali e per partecipare agli eventi è necessario presentare il Green Pass.