Arte Sella, c’è Capossela con I Solisti Aquilani 

L’evento previsto domani alle 18 a Malga Costa. Sul palco anche Mario Brunello, Stefano Nanni e tutti i musicisti per celebrare la rinascita dopo la tempesta Vaia

di Katja Casagranda

Trento. Incrocia due festival e due filosofie in cui arte e creatività si incontrano con la natura e di qui con il turismo, l’evento Musica per Arte Sella che domani, martedì 11 giugno, propone il concerto con I Solisti Aquilani che ospitano due personaggi d’eccezione, Vinicio Capossela e Stefano Nanni. Filo rosso che lega tutta l’operazione la personalità Mario Brunello, direttore artistico di Arte Sella ma anche dei Suoni delle Dolomiti, che proprio con questo concerto propone l’anteprima della famosa rassegna Suoni delle Dolomiti, ed anche musicista che con il suo violoncello accompagnerà I Solisti Aquilani durante il concerto.

L’appuntamento nasce come sostegno alla rinascita del paesaggio e dei percorsi artistici di Arte Sella toccati dalla furia degli elementi naturali scatenatisi con la tempesta Vaia dell’ottobre scorso. Il pubblico, previa prenotazione, potrà assistere all’evento domani alle ore 18 a Malga Costa di Arte Sella. La natura e la bellezza saranno il filo conduttore del programma musicale di questo appuntamento.

I Solisti Aquilani con il primo violino solista Daniele Orlando, simbolo della rinascita della città dell’Aquila, suoneranno un Concerto tratto dalle celeberrime Quattro Stagioni di Antonio Vivaldi, un inno ai ritmi atavici della natura, già oggetto di un progetto discografico attento alle tematiche ambientaliste. Mario Brunello interpreterà la Pavane pour une infante défunte di Maurice Ravel trascritta da Stefano Nanni, curatore degli arrangiamenti e chiamato per l’occasione a dirigere l’orchestra.

Ospite d’onore e sempre apprezzato in regione, sia nella versione di concerto teatrale che nelle performance di piazza così come de i Suoni delle Dolomiti, Vinicio Capossela che presenterà infine una carrellata dal suo repertorio di canzoni con l’orchestra di archi e con Mario Brunello alcuni sonetti di Michelangelo musicati da Capossela e dedicati alla bellezza. Tutti i proventi dell’evento saranno destinati alla ricostruzione degli spazi espositivi di Arte Sella danneggiati a fine ottobre dalla tempesta Vaia. L'ingresso al concerto è a pagamento fino a esaurimento dei posti disponibili, un 600 posti. In caso di maltempo si ricorda che il concerto verrà spostato al Teatro Sociale di Trento alla stessa ora Il biglietto del concerto vale anche per la visita all’itinerario espositivo che anticiperà l’evento e per l’eventuale recupero che verrà comunicato entro le ore 17 del giorno precedente. Prenotazione obbligatoria al numero 0461 751251, dal lunedì al venerdì, dalle 8 alle 12.