spettacoli

Anche l’arte torna a vivere: Centrale Fies riapre le porte al pubblico

Rivoluzionata la programmazione, non più legata al festival estivo ma scandita da eventi lungo tutto l’anno. Il pubblico potrà vedere da vicino prove aperte e performance

DRO. Centrale Fies rivoluziona la programmazione annuale, non più legata al festival estivo Drodesera bensì scandita dagli eventi più importanti del centro di ricerca che sceglie di aprirsi al pubblico più volte.

Per tutto il 2021 a Centrale Fies sarà possibile vedere pubblicamente gli esiti della sperimentazione: a maggio l'occasione per aprire Centrale Fies sarà la fine di una lunga residenza artistica - all'interno di Passo Nord - di Marco D'Agostin con l'opera coreografica Saga; a giugno la presenza di artisti e artiste internazionali per Live Works, la Free School of performance; a luglio saranno riuniti a Centrale Fies 10 tra i centri e i teatri più importanti d'Europa per il meeting ufficiale del network Apap, di cui Fies fa parte.

Il pubblico di Centrale Fies potrà vedere da vicino prove aperte, performance, exhibit, e fruire degli incontri sulle linee di lavoro e sulle politiche culturali.