cultura

A Trento Sgarbi presenta la mostra sugli animali di Mario Rigoni Stern e annuncia: “Il prossimo anno arriva il mito Banksy”

L’inaugurazione domani alle 17.30 a Palazzo delle Albere

IL VIDEO/1. Sgarbi, l'amore per i cani. Ma non sopporta i gatti

IL VIDEO/2. Selvatici e salvifici: gli animali di Rigoni Stern a Palazzo delle Albere

di Claudio Libera

TRENTO. Vittorio Sgarbi, col presidente del Muse Zecchi e Fiorenzo Degasperi, uno dei curatori, assieme a Giuseppe Mendicino,  ha presentato alla stampa in anteprima a palazzo delle Albere, la mostra "Selvatici e salvifici. Gli animali di Mario Rigoni Stern" che verrà inaugurata domani alle 17.30 e sarà visitabile dalle 10 alle 18 da martedì a venerdì e dalle 10 alle 19 il sabato, domenica e festività, fino al 22 febbraio prossimo.

Nell'occasione il presidente del Mart ha parlato del suo rapporto con cani e gatti: ama i cani ma non sopporta i felini.

Uno Sgarbi inedito racconta perché ama i cani e non sopporta i gatti

Vittorio Sgarbi e gli animali: adora i cani, non sopporta i gatti. Un momento inedito con il presidente del Mart.

Si tratta della seconda collaborazione ideata e realizzata tra Mart e Muse ed auspicata da subito pure da Sgarbi. Che ha anticipato come per il prossimo anno, a luglio, le Albere ospiteranno una mostra del "mito" Banksy, nel 2023 quella degli sciamani, mostre che nell'auspicio di Sgarbi potranno dare anche risultati economici apprezzabili. In mostra alle Albere le opere di 15 artisti, divise in 4 sezioni: scultura/artisti ambientali, pittori, incisori, fotografi. Ptenotazioni: www.muse.it; palazzoalbere@muse.it; prenotazioni@muse.it