religione

Vescovo brasiliano in visita a Vigolo Vattaro: «Riconosciute a padre Andrea Bortolameotti altre guarigioni miracolose»

Il prelato ha portato in Vaticano 4.500 documenti per la causa di beatificazione. Il paese potrebbe vantare due santi


di Carlo Bridi


VIGOLO VATTARO. Vigolo Vattaro ha vissuto oggi un’altra giornata importante della sua storia. È arrivato in visita il vescovo di Barretos dello stato di San Paolo, (dove Padre Andrea Bortolameotti è stato parroco per oltre 40 anni), mons. Milton Kenian Junior, per visitare la casa natale di del missionario di Vigolo Vattaro, e presiedere la Santa Messa. Con l’occasione ha visitato anche la casa natale di Santa Paolina accolto dalle suore della comunità vigolana, che dista non più di 100 metri da quella di padre Andrea.

Il vescovo era arrivato a Roma nei giorni scorsi per la visita “Ad Limina,” dove ha consegnato in Vaticano al Dipartimento per le cause dei santi di tutta la documentazione relativa alla conclusione della fase diocesana della causa per la beatificazione di P. Andrea (oltre 4500 documenti).

P. Andrea dei Padri Venturini, era nato a Vigolo Vattaro nel 1919, ed è morto a Barretos, Stato di San Paolo, Brasile, in odore di Santità il 28 ottobre 2010. In occasione del suo funerale venne organizzato un grande corteo che attraversò tutta la città aperto da un grande striscione che diceva “um Santo viveu entra nos”.

Il vescovo brasiliano era accompagnato dal superiore generale della Congregazione di Padre Andrea, Padre Carlo, anche lui missionario in Brasile per molti anni.

Mons. Milton, dopo aver scoperto la lapide apposta dall’amministrazione comunale sulla casa natale di P. Andrea assieme alla vice sindaca Michela Pacchielat, ha visitata la casa dove è nato Padre Andrea, ma ha colto l’occasione anche per conoscere i nipoti del venerato padre Andrea. All’omelia il vescovo Milton, ha ricordato la grande devozione per il missionario nella sua diocesi auspicando che la causa per la beatificazione si possa concludere a Roma rapidamente perché siamo in presenza di altre guarigioni miracolose in via di riconoscimento.

Vigolo Vattaro, potrebbe così fregiarsi di aver dato i natali a 2 persone agli onori degli altari, seppur in secoli diversi a 50 anni di distanza l’uno dall’altro. Egli ha definito padre Andrea: uomo di profondissima fede e di immensa carità, umile e rispettoso di tutte le persone, particolarmente dei più poveri dei carcerati, che ha seguito fino alla fine dei suoi giorni terreni.

















Cronaca







Dillo al Trentino