la tragedia

Una ragazza trentina trovata morta nella casa di Roma in cui viveva da qualche tempo con il padre

Sarah Undisa Kagasi, 29 anni, si era diplomata nel 2014 al liceo Rosmini: dopo alcuni anni all’estero, il rientro nella capitale



TRENTO. Tragedia per una ragazza trentina, trovata morta nella casa di Roma in cui viveva da qualche tempo con il padre.

A trovarla è stata la mamma, precipitatasi nella Capitale da Trento: Sarah Undisa Kagasi, 29 anni, era già senza vita. Sarà l'autopsia, disposta dall'autorità giudiziaria, a stabilire le cause del decesso. Sarah, cresciuta a Trento, si era diplomata nel 2014 al liceo Rosmini, e dopo un periodo di lavoro all'estero era tornata in Italia.

Era andata ad abitare a Roma, nella casa in cui viveva il padre, in viale del Vignola, nel quartiere Flaminio. È lì che la madre della giovane è giunta mercoledì, partita da Trento dopo che per un paio di giorni la ragazza non dava alcuna notizia di sé né rispondeva a messaggi e telefonate.Il viaggio, angoscioso, della donna, è culminato purtroppo con la conferma di quelli che per ore erano stati solo oscuri timori che la madre aveva tentato di scacciare.













Scuola & Ricerca

In primo piano