Dillo al Trentino

Trento, la via è stretta ma è a doppio senso di marcia: code, ingorghi e gimcane in mezzo ai pedoni

La segnalazione: «In via della Villa a Villazzano situazione di pericolo soprattutto alla mattina quando aprono le scuole». Avete anche voi una segnalazione? Mandate una mail a dilloaltrentino@giornaletrentino.it oppure mandateci un messaggio in direct sulla nostra pagina Facebook

LA NOSTRA MAPPA INTERATTIVA

TRENTO. Cosa succede quando una via è stretta, anzi strettissima, ed è pure trafficata, anzi trafficatissima in certe ore della giornata? È presto spiegato: code e ingorghi, e gimcane di auto dentro e fuori gli spazi privati per riuscire a passare.

Siamo in via della Villa a Villazzano, e il problema viene segnalato da Lorenzo. «Via della Villa, dal supermercato Conad (incrocio via dei Tessadri/via dei Molini) fino a Strada delle Tabarelle, è inspiegabilmente a doppio senso di marcia. Questo crea intasamenti e problemi, soprattutto al mattino quando (purtroppo) moltissimi genitori portano i figli a scuola i macchina».

Prosegue la segnalazione: «L'ideale sarebbe rendere la via, che è un po' il “centro storico” del paese, pedonale e con accesso ai soli residenti, ma in alternativa dovrebbe essere resa a senso unico! Il doppio senso è pericoloso, spesso le macchine si “incastrano”, non c'è spazio per i pedoni, non c'è marciapiede (su una strada molto utilizzata anche a piedi, dopotutto è quella che porta alla piazza). In molti punti se non ci fossero le vie di accesso private sarebbe impossibile perfino passare».

Il Comune di Trento da tempo sta monitorando la situazione, ma una decisione definitiva non è ancora stata presa: «L'istituzione di un senso unico comporterebbe un aumento delle velocità, a meno di non adottare idonei provvedimenti. Anni fa era stata indagata l'ipotesi di istituzione di senso unico in via della Villa, su richiesta dalla Circoscrizione.

Ma a seguito di un approfondimento, all'epoca la decisione era stata di mantenere l'attuale regolamentazione».

LA NOSTRA MAPPA INTERATTIVA

Che sia la volta buona per intervenire di nuovo e confrontarsi con gli abitanti della zona per trovare una soluzione?

Avete una segnalazione? Mandate una mail a dilloaltrentino@giornaletrentino.it oppure mandateci un messaggio in direct sulla nostra pagina Facebook.