SCUOLA

Trento, addio suono della campanella all'Itt Buonarroti, il più numeroso del Trentino

 Ad ogni classe assegnata un'aula con ingresso scaglionato di dieci minuti. Pronti a ritornare in aula 1566 studenti. La dirigente Laura Zoller: "Spazi rivoluzionati per permettere lezioni in sicurezza"

TRENTO. Niente suono della campanella all'Istituto Tecnico Tecnologico Buonarroti di Trento, il più numeroso di tutto il Trentino che si prepara ad accogliere oltre 1600 studenti in sicurezza cioè rispettando tutte le norme anti-Covid.

 Ad ogni classe assegnata un'aula con ingresso scaglionato di dieci minuti.  "Niente campanella e - dice la dirigente Laura Zoller - siamo sicuri che i ragazzi con il loro senso di responsabilità faranno la loro parte. Personale addetto alla sorveglianza degli spazi comuni. Laboratori tecnici, cinquanta, rivoluzionati per permettere lezioni in sicurezza".

La dirigente ha parlato di un grossissimo sforzo nella compilazione dell'orario. L'Istituto era già dotato, come altri istituti trentini, dei banchi monoposto, ne sono stati aggiunti di nuovi già arrivati in via Brigata Acqui.

#DistantiMaVicini è il motto dell'ITT Buonarroti che sta per ultimare i lavori di riallestimento dell'Istituto che vedrà ritornare in aula 1566 studenti. A loro, nei corsi serali, si aggiungeranno un altro centinaio di giovani. Oltre 230 gli insegnanti in servizio. 77 le aule, 15 in più del tempo pre-coronavirus: 16 classi prime, 16 seconde, 15 terze, 15 quarte e 15 quinte piu i corsi serali. Due gli orari scaglionati per l'accesso alla scuola, cancelli aperti dalle 7.20 del mattino. Cinque ingressi di cui uno nuovo realizzato abbattendo il muro perimetrale (ingresso n. 2 su via Brigata Acqui).

L'assessore all'istruzione e cultura Mirko Bisesti ha visitato stamane, 8 settembre, l'Istituto, accompagnato dalla Sovrintendente Viviana Sbardella e dal dirigente generale Claudio Ceccato. Ha voluto visitare le aule già allestite, i laboratori, gli spazi comuni, si è soffermato sul nuovo ingresso, ha visto l'area esterna, in parte coperta, che si sta allestendo per ospitare le biciclette degli studenti.