Rosina, festa per il traguardo di 109 anni

La signora Nicolli, nata a Sclemo e ora alla Casa di riposo di Santa Croce, attorniata da figli e amici

SANTA CROCE DI BLEGGIO. Compie martedì prossimo, 12 marzo, i 109 anni la signora Rosina Nicolli originaria di Sclemo (Stenico). Li compie alla Casa di Soggiorno di Santa Croce di Bleggio, dove è ospite dal dicembre 1997, attorniata dalle felicitazioni di figli, parenti ed amici. Rosina Nicolli è nata a Sclemo il 12 marzo 1904 da papà Francesco e mamma Teresa, a 20 anni si sposa con Rocco Bosetti da Tavodo e si trasferisce a Tavodo (comune di Dorsino). Ha due figli, Fidenzio e Alma, i quali le danno 5 nipoti: Maria Rosa, Fernando, Fabio, Mirta e Stefano,

Fa la casalinga, la mamma e la contadina, accudendo la campagna di famiglia: sa tosare le pecore, seminare, far nascere i vitellini (“'Na volta no gh'era miga i veterinari nei nosi paesi...!”) e tanto altro. Ma ha poco tempo per gli hobbies, dedicandosi quando può al lavoro a maglia. I segreti per arrivare a questa veneranda eta’, secondo lei, sono essenzialmente tre: «Viver sereni e vestirse sempre da galantom, ma soprattutto pensare che domani è un altro giorno». Col tempo si è stabilito un particolare rapporto con il personale della struttura per il quale lei ha sempre qualche battuta spiritosa.

In questo clima verrà festeggiata martedì con una grande festa alla presenza di tutti quelli che quotidianamente vivono con lei, del presidente e del direttore dell’Azienda e degli amministratori dei vari Comuni nei quali ha vissuto parte della sua vita, Stenico e Dorsino. (g.ri)