Passo Rolle: navetta abusiva, turisti a piedi: «Incredibile»

SAN MARTINO DI CASTROZZA. «Non è possibile bloccare un servizio come quello della preziosa navetta che porta da Passo Rolle alla Baita Segantini, e per di più alla vigilia di Ferragosto – ci dice...

SAN MARTINO DI CASTROZZA. «Non è possibile bloccare un servizio come quello della preziosa navetta che porta da Passo Rolle alla Baita Segantini, e per di più alla vigilia di Ferragosto – ci dice sconsolato per telefono Luigi Riccò, di Reggio Emilia. – Stamattina sono stato portato su alla Baita dalla navetta e non sono più potuto ritornare con la stessa perché, mi è stato detto, la polizia locale di Primiero l’ha bloccata a Passo Rolle poiché il servizio è abusivo. Per quanto mi riguarda sono stato gentilmente riportato alla base dal gestore dello stesso bus navetta, ma ritengo inopportuno sopprime di punto in bianco un servizio, che a quanto mi hanno detto c’è da anni».

Ed allora cosa è successo? A quanto pare l’intervento della polizia locale, a parte la scelta infelice del momento (la vigilia di Ferragosto) è stato dettato dalle normative che prevedono che la gestione di una linea di trasporto con orari di partenza ed arrivo, deve essere oggetto di un bando pubblico di aggiudicazione, cosa che non c’è stata. Negli anni scorsi il servizio importantissimo per la zona simbolo del Trentino, la Baita Segantini, era stato gestito attraverso accordi privati; da quest’anno la Provincia, in base alle normative, ha voluto imporre il sistema di bando di aggiudicazione, bando che in effetti non è stato fatto, procedendo con il “metodo all’italiana” di far effettuare il servizio fino a quando qualcuno non si è deciso a bloccarlo, proprio a Ferragosto. Ora la polizia locale farà gli accertamenti di rito e poi si vedrà…intanto siamo in mezzo ad una stagione turistica che finalmente stava per decollare. (r.b.)