la PASSIONE di fabio solazzo

Nel garage di casa alleva canarini da esposizione

PERGINE. Una passione per i canarini che sta coltivando a casa. Nel garage ha ricavato un locale (5 metri per 4) dotato di acqua, luce e riscaldamento. Attualmente ospita 90 coppie, ma i soggetti...



PERGINE. Una passione per i canarini che sta coltivando a casa. Nel garage ha ricavato un locale (5 metri per 4) dotato di acqua, luce e riscaldamento. Attualmente ospita 90 coppie, ma i soggetti possono arrivare anche a 6/700 quando nascono i piccoli.

Poco più che trentenne, Fabio Solazzo è originario di Brindisi, ma da una decina d’anni abita a Pergine (sposato, due figli) e lavora con un ditta di infissi. E appunto in casa “lavora” con i canarini.

«Avevo 13 anni quando ho trovato un canarino ferito - racconta - l’ho raccolto, curato e da lì è nata la mia passione». Adesso è appena ritornato da un’esposizione a Bari. Non un’esposizione qualsiasi, ma internazionale. Per la verità è un po’ deluso: solo 4°. Ma la consolazione viene dalle pareti del locale antistante l’alloggio dei canarini: è tappezzata di coccarde, attestati, certificati provenienti da tutta Europa e naturalmente dall’Italia tra i quali ma maggior parte sono primi premi e qualche secondo. Sono sei anni che espone nelle mostre in giro per l’Italia: Campionati Italiani e Concorsi internazionali sono tutti documentati così come i successi. Adesso ha un obiettivo: vincere un mondiale. Ci aveva provato in Belgio, l’anno scorso. I suoi soggetti erano eccellenti, meravigliosi. Glieli hanno rubati mentre erano in esposizione! Quest’anno ci riprova esponendo in Olanda i suoi capolavori. Sono capolavori e lo spiega. Usa termini tecnici che tradotti significa: i giudici guardano perfino le unghie se sono curate. Il colore, le piume e tanti altri piccoli particolari. E per migliorare la qualità, si è costruito in garage un “resort” con idromassaggio e centro benessere. Se poi, ti scappa di parlare dei colori dei canarini, ti fa girare la testa parlandoti di “agata mosaico” e di decine di altri colori e sfumature. Sembra che siano 400.

Qualche consiglio su come si alleva un canarino? «Semplice, pulizia della gabbia, acqua fresca il più spesso possibile, una volta l'anno somministrare delle semplici vitamine, e mangime senza coloranti, ogni tanto aggiungere all'acqua due gocce di aceto di mela e una volta alla settimana frutta e verdura in piccole quantità». (r.g.)













Scuola & Ricerca

In primo piano

Trento

Gocciadoro, in arrivo due postazioni per lo scambio di libri

L’iniziativa, partita dalla signora Romina Michelotti, è stata finanziata con il ricavo della vendita del libro “Coco Gioca col vento – Viaggi di Tomaso”, edito dalla Erickson e scritto proprio dalla signora Michelotti. L’idea è quella di valorizzare il territorio e sensibilizzare il pubblico sull’importanza della lettura