L'EVENTO

Moser, il campione al Trento Film Festival

Il 2 maggio sarà presente per la proiezione del documentario sulla sua vita "Moser. scacco al tempo". GUARDA IL FILMATO - GUARDA LE IMMAGINI Le foto: Ignazio e Francesco lo presentano da Fazio - L'intervista al regista Correale: "Parte da Palù e vi fa ritorno: è quello che Francesco ha sempre fatto»

TRENTO. Sarà il pluricampione di ciclismo Francesco Moser l'ospite d'eccezione della settimana giornata del 66/o Trento Film Festival, il 2 maggio, in occasione della proiezione del documentario sulla sua vita "Moser. scacco al tempo", di Nello Correale. Dall'esordio nel professionismo alle tre vittorie consecutive alla Parigi-Roubaix fino al ritiro in Trentino il documentario racconta le vittorie epiche del ciclista tra i più amati in Italia con la partecipazione dei rivali di un tempo: Beppe Saronni, Eddy Merckx e Bernard Hinault.

La pellicola è uno spaccato dell'uomo e dello sportivo, della famiglia e della comunità di Palù di Giovo, il paese di Moser in provincia di Trento. Francesco Moser si scopre campione tardi, a diciott'anni. Attraversa gli anni '70 e '80 da eroe assoluto confrontandosi con fuoriclasse come Gimondi, Hinault e Saronni, e la rivalità con quest'ultimo avrà il sapore epico di quella fra Binda e Girardengo o fra Coppi e Bartali.