I presepi dell’Anffas in mostra a Palazzo Geremia

Trento. L’atrio di palazzo Geremia è da ieri il punto focale di un’esposizione temporanea che, migrata dalla sala della Tromba, ha trovato nel palazzo comunale sede prestigiosa. Dove faranno bella...

Trento. L’atrio di palazzo Geremia è da ieri il punto focale di un’esposizione temporanea che, migrata dalla sala della Tromba, ha trovato nel palazzo comunale sede prestigiosa. Dove faranno bella figura e saranno visitabili fino all’Epifania, le opere di “A Natale un regalo. La stella. I presepi” organizzata dal Comune e da Anffas Trentino. La mostra - inaugurata alla presenza di ragazzi, operatori, volontari e familiari, accolti dal sindaco Alessandro Andreatta, dalla past president di Anffas, Maria Grazia Cioffi Bassi, dal responsabile relazioni esterne Andrea Bosetti, per la conduzione istrionica di Italo Leveghi - propone sette presepi realizzati in alcuni Centri dell’Associazione Anffas di città e provincia: i Centri socio educativi di Trento - via Volta, via Gramsci, corso Buonarroti - il Centro progetto per la via del Suffragio Trento, il Centro socio educativo di Vigo di Fassa, il Centro socio occupazionale via Temanza a Borgo Valsugana ed il Laboratorio della Cooperativa Laboratorio sociale di Vigo di Fassa. Con la collaborazione dell’Associazione Liberamente Insieme, del Servizio gabinetto e pubbliche relazioni del Comune, del centro stampa della Regione, del Servizio per il sostegno occupazionale e la valorizzazione ambientale della Provincia e Risto 3. Rinunciando per una volta al “mercatino” che caratterizzava il “Regalo per un regalo”, degli anni passati, in cui venivano messe in mostra ed a disposizione dei visitatori le opere, si è scelto di valorizzare fantasia, creatività ed impegno dei ragazzi, che con le loro abilità hanno dato vita all’idea di presepe, utilizzando materiali e tecniche diverse perché ognuno, a modo proprio, potesse contribuire al progetto. Sono tante le difficoltà che l’associazione vive in questo momento – ha sottolineato a margine della cerimonia la past presidente Bassi, “sentiamo la vicinanza delle istituzioni e della Giunta provinciale – ha detto – ma speriamo che questo si tramuti in fatti concreti perché se verranno a mancare i contributi, Anffas sarà costretta a tagliare attività. Comprendiamo le difficoltà contingenti ma ciò di cui ci occupiamo rappresenta l’importante ed a volte unico sostegno a situazioni personali e familiari gravi”. Nel pomeriggio, in S. Giuseppe, la Messa natalizia concelebrata dall’arcivescovo emerito Luigi Bressan. Palazzo Geremia ospiterà la mostra negli orari di apertura, fino al 6 gennaio, ad esclusione di sabato, domenica e festivi. C.L.