Gruppo Coster, Daniele Calza presidente

Calceranica: l’ex direttore di Tecnofin guiderà il cda nel quale entrano anche Panfilo e Contini

CALCERANICA AL LAGO. Il dottor Daniele Calza è il nuovo presidente del consiglio d’amministrazione del Gruppo Coster. La sua nomina è di ieri. Sarà affiancato come vicepresidente dall’ingegner Francesco Panfilo che insieme all’ingegner Claudio Contini sono i due nuovi consiglieri cooptati nel cda del Gruppo.

Daniele Calza è stato direttore generale di Tecnofin spa e siede già da 5 anni nel cda di Coster Tecnologie Speciali spa. Francesco Panfilo è altro personaggio a livello nazionale che ha ricoperto importanti incarichi direzionali nel campo industriale e finanziario. Claudio Contini già dirigente della Coster, sarà amministratore delegato con poteri sull’attività commerciale, di occuperà della gestione delle consociate estere, degli investimenti e del coordinamento del personale. Opererà insieme all’amministratore delegato di Coster Tecnologie Speciali spa, ragionier Angelo Marino, che mantiene gli attuali poteri per la parte finanziaria ed amministrativa. Gli altri tre consiglieri nel cda sono Angelo Marsilli, Matteo Bruno Lunelli e Diego Cattoni. Il collegio sindacale (invariato) è composto da Pietro Monti (presidente), Andrea Facchinelli e Gianfranco Tamanini (sindaci effettivi).

In apertura della seduta, il cda ha ricordato «con stima, affetto ed ammirazione l’ingegner Rolando Segatta, persona di straordinaria competenza e rettitudine, che ha dedicato l’intera vita al Gruppo Coster», si legge nella nota emessa ieri.

E’ anche stato sottolineato che «La sua recente scomparsa ha posto in tutta evidenza l’importanza raggiunta in questi anni. A partire dagli anni ’70, con il costante impegno suo, dei suoi collaboratori e di tutte le maestranze, è riuscito a realizzare un articolato e innovativo programma di crescita e sviluppo, conseguendo livelli di produttività, che hanno consentito a “Coster” di misurarsi con successo sui mercati internazionali con i più validi competitors. Anche per il Trentino il Gruppo Coster viene a rappresentare una delle più valide ed importanti realtà industriali, con oltre 400 unità lavorative in Italia ed oltre 400 nel resto del mondo. Con la nuova governace si assicurano continuità e sviluppo». (r.g.)