Edicola Apuleio, presidio per la Dextera Athesis

Trento. L’edicola n. 13 - tabaccheria n. 117, più precisamente l’edicola tabacchi rivendita Apuleio con Sisal, Lotto, Superenalotto bolli, bollette, contravvenzioni ed ammennicoli vari, si trova...

Trento. L’edicola n. 13 - tabaccheria n. 117, più precisamente l’edicola tabacchi rivendita Apuleio con Sisal, Lotto, Superenalotto bolli, bollette, contravvenzioni ed ammennicoli vari, si trova nella via omonima al civico 28. Dal 2017 la gestione è di Daniele Iannetti, pugliese di origine ma nato a Trento che si avvale della collaborazione di Michele Conci, trentinissimo. Storico punto di riferimento del quartiere che si fa per certi aspetti paese e la spiegazione di questo attaccamento al territorio si ha dagli scritti riprodotti in foto e cartigli nei negozi, ora chiusi della piazzetta: «Centro principale del territorio trentino era la romana Tridentum; una tradizione vuole che quest’ultima nasca a Piedicastello e sul Dos Trento. (…) Si riconduce alla lapide di Marco Apuleio, murata sul lato sud dell’abside della chiesa di S. Apollinare, verso il lungadige a cui ha dato il nome». Dopo l’accesso storico, dicono i due edicolanti: «Prima, l’orario dal lunedì al lunedì, domeniche comprese era dalle 6.30 alle 12.15 e dalle 15 alle 19, adesso teniamo aperto 7 su 7 ma solo al mattino. Ci alternavamo ma adesso nello stesso orario riusiamo a condividere meglio il servizio». Al mattino presto arriva il camion che distribuisce i grossi pacchi: «Vanno molto bene i quotidiani, specie i locali, praticamente azzerate le vendite dei giornali sportivi. Bene i settimanali di gossip e benissimo quasi a ruba di quelli enigmistici». Per quanto riguarda la clientela, «il nostro è un punto strategico di riferimento per le persone che abitano lungo la Dextera Athesis – dicono – ed abbiamo notato che dall’inizio del virus sono tanti i volti nuovi che si aggiungono ai clienti tradizionali. Lo stare in casa, richiusi, ha costretto anche chi prima leggeva poco ad affacciarsi alla rivendita tabacchi e giornali per acquistare qualcosa con cui trascorrere il tempo». «I giochi importanti sono fermi – spiegano Daniele e Michele, ambedue muniti di mascherina e guanti – tranne il Million Day, il 10 e Lotto ed il Wind for Life. Le eventuali vincite, cifre non grossissime, le possiamo pagare noi, altrimenti il solito procedimento bancario». Ambedue “felicemente single” sono contenti di poter accontentare molte mamme che arrivano in edicola per farsi fare le fotocopie dei compiti, dei temi, delle lezioni che gli insegnanti spediscono via mail o sul gruppo Whatsapp della classe. Con l’occasione spesso acquistano anche figurine, comics, qualche giocattolo per i più piccoli… una famiglia insomma, che in questo triste periodo si è allargata. C.L.