ALLA PARROCCHIA DI SAN GIUSEPPE

E con Holyween i santi battono fantasmi e diavoli

ROVERETO. La parrocchia di San Giuseppe al Brione per la prima volta ha proposto (con successo) Holyween (Festa dei santi) la risposta cattolica alla commerciale festività...



ROVERETO. La parrocchia di San Giuseppe al Brione per la prima volta ha proposto (con successo) Holyween (Festa dei santi) la risposta cattolica alla commerciale festività anglosassone di Halloween. Una festa, quella organizzata alla vigilia di Ongissanti, che ha voluto essere un momento di gioia rispetto agli “spaventosi” scheletri e streghe recuperando così la tradizione che accompagna la festa cristiana. Un’ottantina i ragazzi (oltre a molti genitori) che hanno risposto all’invito del parroco don Gigi per un’esperienza divertente imparando a conoscere la vita dei santi. All’arrivo in parrocchia i ragazzi hanno condiviso la cena e poi si sono divisi in gruppi andando alla scoperta delle storie di alcuni santi (da Pier Giorgio Frassati a Don Bosco, da Madre Teresa di Calcutta a Oscar Romero). Poi nel chiostro niente “dolcetto scherzetto”, ma “dolcetto benedetto” con una pozione magica... «Grazie a don Gigi - hanno detto due mamme - i nostri ragazzi potranno recuperare il vero significato della festa di Ognissanti. Che non è Halloween, ma Holyween»,

















Cronaca

il dopo voto

Resa dei conti nel centrodestra trentino, FdI attacca Tonina (e Fugatti)

Cia: «Voleva candidarsi contro la nostra coalizione, chiarisca. Il governatore si confronti con noi». A Milano la Lega conferma la fiducia a Salvini (foto Ansa)

I COLLEGI UNINOMINALI: Centrodestra a Roma con de Bertoldi, Biancofiore, Testor e Cattoi. Patton strappa Trento

IL PROPOZIONALE: Dentro Ferrari, Ambrosi e Steger in Parlamento. Fuori Binelli

TERZO POLO. Mario Raffaelli non ce la fa nel Lazio

 







Dillo al Trentino