LE MISURE

Coronavirus, controlli nei locali del centro storico di Trento

La polizia identifica 50 persone ma non dà nessuna multa

TRENTO. Nell'ambito dell'attività di prevenzione al degrado urbano e di controllo del rispetto delle disposizioni per la pandemia, gli agenti delle volanti della Polizia di Stato e del Reparto prevenzione crimine di Milano hanno identificato circa 50 clienti di alcuni locali del centro storico di Trento e dell'immediato periferia, senza comminare alcuna sanzione. Lo riporta una nota della Questura di Trento.

«Come già anticipato la settimana scorsa, continueranno i servizi, mirati e coordinati in linea con le direttive ministeriali e commissariali, al fine di contrastare situazioni di devianza e di degrado urbano, e con lo scopo di garantire il rispetto delle misure di contenimento del contagio. lI risulto di questi giorni dimostra come il percorso iniziato con le associazioni di categoria degli esercenti possa condurre nel tempo a risultati positivi», ha commentato il questore di Trento Claudio Cracovia.