A Molina il ritrovo degli scambisti

Il parcheggio sul lago nelle mappe nazionali di luoghi per il sesso trasgressivo


Gianluca Marcolini


 LEDRO. Prive di pudore e con la giusta dose di curiosità giornalistica, le Iene televisive sono andate a mettere il naso dentro un altro dei tanti costumi italiani di oggigiorno. Tra i servizi mandati in onda nella trasmissione dell'altra sera, uno in particolare ha solleticato l'attenzione del pubblico a casa, quello in cui veniva raccontato il fenomeno del «car-sex».  A quanto pare è abitudine, sempre più diffusa, delle coppie italiane ritrovarsi in luoghi appositi (quasi sempre parcheggi o comunque aree dove è possibile sostare senza dare troppo nell'occhio) e lasciarsi andare ad effusioni alla mercé di tutti, che spesso sfociano nei ben più arditi scambi di partner. La "iena" Elena Di Cioccio è riuscita ad avvicinare una giovane coppia, ferma in auto in attesa degli eventi, e si è fatta raccontare ciò che succede normalmente, di notte, in uno dei tanti parcheggi a luci rosse della Penisola. Un fenomeno in continua espansione, come dimostrano i tanti siti internet e i blog su cui fioccano annunci e appuntamenti, e che solo in apparenza appartiene ai ritmi accelerati della vita metropolitana. Navigando in rete ci si imbatte in una realtà che è invece molto più vicina a noi di quanto ci si immagini. Basta una veloce e facilissima ricerca per scoprire, ad esempio, che uno di questi parcheggi "hot" si trova a Molina di Ledro. L'elenco delle aree di sosta, come si legge in uno di questi siti, viene aggiornato direttamente dai frequentatori.  La mappa dei "luoghi di sex all'aperto" è su scala nazionale, suddivisa in province e città. Per il Trentino vengono indicate due "location": l'ex Zuffo a Trento e il parcheggio ledrense. Ecco la descrizione che viene fornita di entrambe: «Parcheggio ex Zuffo, ogni sera, dal tramonto in poi, uscita autostrada Trento centro: coppie di amanti e giovani universitari guardoni in auto (luogo molto sicuro, ampio e facilissimo da individuare). A Molina di Ledro, venendo da Riva del Garda in direzione Brescia, a sinistra subito dopo il paese, c'è un parcheggio antistante la spiaggia, lì si possono trovare coppie o singoli, basta rivestire il veicolo di tessuto bianco o esporlo dal finestrino». Nell'elenco compaiono altre tre località gardesane, Sirmione, Desenzano e Campione, oltre a Brescia e Verona. Chi fosse incuriosito dalla cosa è bene che si legga prima le regole del gioco: banditi pudori e timori, ricordarsi di abbassare i fari dell'auto e che a nessuno venga in mente di chiedere soldi.













Scuola & Ricerca

In primo piano