Allarme

Trento: numerosi tentativi di truffa telefonica, a rischio le persone anziane

I truffatori si spacciano per il figlio o un parente prossimo, giustificando il nuovo numero di telefono con generici problemi al cellulare, instaurando poi una conversazione fino alla richiesta di bonifico



TRENTO. La Questura di Trento segnala numerosi tentativi di truffa nei confronti degli anziani, contattati da presunti parenti bisognosi di soldi.

Il modus operandi - si apprende - è quasi sempre lo stesso: i truffatori contattano la vittima designata, spacciandosi per il figlio o un parente prossimo e giustificando il nuovo numero di telefono con generici problemi al cellulare, instaurando poi una conversazione fino alla richiesta di bonifico. Tra le motivazioni addotte per le richieste di denaro vi sono ristrutturazioni urgenti, incidenti stradali o cure mediche improvvise. La Questura invita la popolazione, anche in caso di dubbi o sospetti, a chiamare immediatamente il Numero unico di emergenza (112), segnalando l'accaduto. 













Scuola & Ricerca

In primo piano