vandalismi

Danneggiata la panchina rossa di Lizzana: denunciati due ragazzi, uno è minorenne

Azione di un gruppo di giovani: la polizia ne ha fermati e identificati due 

TRENTO. Due ragazzi, uno di 18 anni e uno minorenne, sono stati denunciati dagli agenti del Commissariato di Rovereto: sono ritenuti tra i responsabili dei danneggiamenti alla panchina rossa contro la violenza sulle donne collocata nel parco di via Pederzini, a Lizzana.

A seguito di una chiamata, la volante martedì notte (19 ottobre) è arrivata al parco e ha sorpreso un gruppo di giovani che, alla vista delle forze dell’ordine, ha cercato di scappare,  chi in bici e chi a piedi, seguendo varie direzioni.

I poliziotti sono riusciti comunque a fermare e identificare due dei ragazzi e hanno potuto appurare che nell’area un’altra panchina era stata scardinata dalla base in cemento.

I ragazzi, colti sul fatto, hanno detto che erano al parco con degli amici per festeggiare i 18 anni di uno dei due, che ha trascorso così parte della sua prima notte da maggiorenne al Commissariato di polizia.