l’intervento

Recuperati nel lago di Garda e disinnescati gli ordigni bellici

 Intervento di esercito e marina a Riva del Garda



RIVA. Gli artificieri dell'Esercito e della Marina militare hanno recuperato e disinnescato alcuni ordigni di medio calibro individuati nel fondale della sponda trentina del Lago di Garda.

I palombari del Comsubin - informa una nota - hanno recuperato gli esplosivi portandoli in superficie, a Riva del Garda, dove gli operatori del genio gustatori, della Brigata alpina "Juilia", hanno proceduto al disinnesco.

Le fasi sono state condotte con l'interdizione dell'area delle operazioni al pubblico, garantita dalla Polizia di Stato e dalla Guardia costiera.

La copertura sanitaria è stata fornita costantemente dal corpo militare della Croce rossa, in coordinamento con Trentino Emergenza dell'Azienda provinciale per i servizi sanitari. (foto Brescia Today)

















Cronaca







Dillo al Trentino