Bilancio partecipato 

Il progetto lo presentano i cittadini

Riva. C’è tempo ancora una settimana, fino al 31 agosto, per inviare proposte per il bilancio partecipato del Comune di Riva: al riguardo sono stati destinati 150 mila euro alla realizzazione di...

Riva. C’è tempo ancora una settimana, fino al 31 agosto, per inviare proposte per il bilancio partecipato del Comune di Riva: al riguardo sono stati destinati 150 mila euro alla realizzazione di interventi suggeriti direttamente dalla cittadinanza per migliorare le infrastrutture comunali o la loro fruibilità. Le proposte vanno spedite via email all'indirizzo bilanciopartecipato@comune.rivadelgarda.tn.it: occorre indicare il titolo o l'oggetto dell'intervento, la sua descrizione, le sue motivazioni e finalità, e una stima del costo. Il budget di 150 mila euro deve includere le spese di progettazione e direzione lavori (non oltre 25 mila euro), imprevisti e somme a disposizione (massimo 15.200 euro), lavori (non oltre 90 mila euro) e Iva (19.800 euro). Per meglio illustrare la propria idea è possibile allegare foto, planimetrie o bozze del progetto.

Le proposte saranno quindi sottoposte alla verifica delle strutture comunali in ordine alla loro concreta fattibilità. In particolare, sarà controllata la compatibilità urbanistica rispetto a quanto stabilito dal prg e una seconda valutazione tecnica riguarderà il costo degli interventi proposti, ovvero il rispetto del tetto complessivo dei 150 mila euro stanziati. Le proposte che si dimostreranno accoglibili, quelle cioè che rispetteranno i requisiti richiesti e che supereranno positivamente la valutazione tecnico-economica, saranno presentate alla cittadinanza dagli stessi proponenti mediante un incontro pubblico che si terrà a novembre. La fase successiva sarà quella di voto: tutti i cittadini di almeno 16 anni di età saranno invitati a esprimere sul sito del Comune la propria preferenza riguardo ai progetti proposti. Per l'intervento con il maggior numero di voti (o gli interventi, nel caso il tutto sia coperto dai 150 mila euro) ci sarà l’inserimento nel bilancio di previsione del Comune, con apposita variazione di bilancio, dopodiché sarà dato avvio all'iter di realizzazione, con partenza dei lavori prevista entro il 2020. M.CASS.