L’intervento di Marini (M5S) 

«Ferrovia, aprire il dibattito»

Riva. «Sulla ferrovia Rovereto-Riva assicurare la massima trasparenza e aprire il dibattito alla società civile sulle proposte progettuali»: è la richiesta, riguardante anche la funivia del Bondone,...

Riva. «Sulla ferrovia Rovereto-Riva assicurare la massima trasparenza e aprire il dibattito alla società civile sulle proposte progettuali»: è la richiesta, riguardante anche la funivia del Bondone, formulata dal consigliere provinciale del Movimento 5 Stelle Alex Marini, che al riguardo ha presentato un ordine del giorno che se approvato impegnerà la giunta provinciale a garantire il confronto pubblico su opere di grande rilievo socio-economico, e come tali finanziate di concerto dal Governo e dalla Provincia. «Con dibattito pubblico – argomenta Marini – si intende un istituto specifico inserito nel Codice dei contratti pubblici. Si prevede che le amministrazioni che aggiudicano un appalto rendano noti “i progetti di fattibilità relativi alle grandi opere infrastrutturali e di architettura di rilevanza sociale, aventi impatto sull'ambiente, sulla città o sull’assetto del territorio, nonché gli esiti della consultazione pubblica, comprensivi dei resoconti degli incontri e dei dibattiti con i portatori di interesse”. In pratica quando viene lanciata un'opera di grande rilievo bisognerebbe mettere a disposizione dei cittadini e dell'opinione pubblica i dati e le valutazioni che ne stimino gli impatti e pure organizzare consultazioni pubbliche e dibattiti per discuterne apertamente. Questo in realtà avviene ben di rado e anche quando avviene il processo è molto poco trasparente. Ecco dunque spiegata la ratio del mio ordine del giorno, che oltre a rafforzare il dibattito pubblico propone anche un maggiore coinvolgimento delle amministrazioni comunali i cui territori saranno toccati». M.CASS.