la denuncia

«Autostazione di Riva insicura, si rischia l’investimento»

La Uil trasporti: «Problemi di accesso alle pensiline, le nostre segnalazioni cadute nel vuoto»



RIVA DEL GARDA. La Uil trasporti denuncia un grave problema di sicurezza alla stazione degli autobus di Riva del Garda, con pericoli per gli utenti delle corriere e un aggravio di responsabilità per gli autisti: “Il rischio di investire qualcuno è dietro l'angolo".

“Le segnalazioni quotidiane fatte al responsabile sono cadute nel vuoto – scrive il segretario provinciale della Uil trasporti Nicola Petrolli – mancano percorsi sicuri di accesso alle pensiline, transenne di contenimento per convogliare l'utenza ai settore di partenza, e viceversa. Manca lo spazio dedicato alla discesa dei passeggeri in arrivo alla stazione, in sicurezza”.

Questo stato di cose, lamenta il sindacato, “logicamente si ripercuote in un aggravio della responsabilità degli autisti e non certo di chi, in ufficio quando c'è, dovrebbe porre rimedio e prendere provvedimenti. L'autista ha già molte responsabilità, durante tutto l'orario di lavoro, e che debba rischiare per negligenze aziendali questo non lo possiamo accettare. La nostra denuncia speriamo dia uno spunto per cambiare ritmo sul gruppo di Riva del Garda”.

















Cronaca

le foto

I cani del Soccorso alpino veneto nel fango di Casamicciola

Hanno cercato nel fango e tra le macerie tracce di vita insieme ai soccorritori dopo la frana che si è abbattuta su Ischia. Domenica era arrivata la richiesta di poter avere sull'isola 3 unità cinofile del Soccorso alpino Veneto. Loris e Kira sono stati accompagnati assieme a Carlo Apollo e Flò, Ucrc della Calabria, all’aeroporto Marco Polo di Mestre, per essere imbarcati e trasportati a Pratica di Mare e da lì in volo notturno a Ischia, destinazione Casamicciola. LE FOTO (Cnsas)







Dillo al Trentino