L'EVENTO

Pergine, inaugurata la stazione meteo dell’Istituto “Curie”

Al taglio del nastro anche i tecnici di MeteoTrentino

Pergine. Presente anche lo studente Mattia Mattivi, “responsabile” della stazione di rilevamento meteo inaugurata ieri pomeriggio nel prato vicino al “Marie Curie”. Con lui anche i tecnici di MeteoTrentino che appunto hanno trasferito dai Paludi al Curie la stazione.

L’inaugurazione all’aperto è stata preceduta da un incontro in biblioteca con appunto i tecnici di Meteotrentino e gli studenti delle due quinte coinvolti: Dopo l’introduzione da parte della dirigente Elina Massimo, e del docente Stefano Amato (promotore dell’evento). Hanno parlato Alberto Trenti (direttore): importanza della misurazione prolungata nel tempo, importanza della stazione per la scuola che analizzare ed elaborare i dati. Poi Efisio Siddi (ha spiegato il ruolo delle 230 stazioni in Trentino e come funzionano); quindi Elvio Panettieri (come consultare il sito) e infine Roberto Barbiero (climatologia, raccolta dati, analisi, iniziative).

In definitiva, è emerso che la stazione meteo è un’opportunità molto importante per gli studenti che attraverso i dati possono compiere analisi e studi più disparati.

Ha parlato anche Mattia Mattivi (5B scientifico) che costretto in carrozzella ha trovato nella meteorologia una passione tale che MeteoTrentino gli ha trasferito a scuola la stazione. In sostanza, ha ringraziato scuola e MeteoTrentino di avergli dato la possibilità di soddisfare questa sua passione scaturita dopo due settimane di scuola-lavoro appunto nella sede di MeteoTrentino. R.G.