LA TRAGEDIA

Morta giovane campionessa di pattinaggio. La sua auto era finita sotto un camion sull'A22

L'incidente era avvenuto all'altezza dello svincolo per il casello di Rovereto nord. Il cordoglio del presidente dell'Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini: "Una terribile notizia. Jessica era nel pieno della vita, un'atleta di grande valore, due volte sul podio ai campionati europei" (foto da profilo Fb)

ROVERETO. È morta, purtroppo, la 25enne di Valsamoggia (Bologna) rimasta coinvolta in un tamponamento sull'A22: si chiamava Jessica Ponzoni ed era un'atleta di livello, due volte medaglia di bronzo (nel 2015 e nel 2016) al campionato europeo di pattinaggio artistico (coppie danza). La giovane, alla guida di una Yaris, all'altezza dello svincolo per il casello di Rovereto nord era finita contro il pianale posteriore di un camion che si muoveva lentamente dopo essere stata colpita da una Citroen guidata da una 35enne di Cles, che nell'impatto ha riportato solo ferite lievi.

Il presidente dell'Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini ha commentato: «Una terribile notizia. Il primo pensiero va alla famiglia, alle prese con una perdita così grave. Jessica era nel pieno della vita, un'atleta di grande valore, due volte sul podio ai campionati europei, pronta ora ad allenare ragazze e ragazzi con altrettanta passione per lo sport. Un esempio e un insegnamento. Esprimo le più sentite condoglianze ai suoi cari, a cui mi stringo insieme all'intera comunità regionale, e vicinanza al Comune di Valsamoggia».