Terlago di nuovo “in giallo” nel libro di Andreana Castelli

Terlago. Un folto pubblico ha partecipato, venerdì 6 dicembre, nella sala dell’ex segheria di Terlago, alla serata: “Terlago re-incontra il ‘suo’ autore Andreana Castelli”, proposta dall’associazione...

di ENZO ZAMBALDI

Terlago. Un folto pubblico ha partecipato, venerdì 6 dicembre, nella sala dell’ex segheria di Terlago, alla serata: “Terlago re-incontra il ‘suo’ autore Andreana Castelli”, proposta dall’associazione culturale “La Traversara” e dal Circolo pensionati e anziani “El Fogolar”di Terlago. Erano presenti anche le assessore del Comune di Vallelaghi Verena Depaoli e Patrizia Ruaben.

Andreana è l’autrice di “Così nera la notte senza luna”, un thriller edito da Pegasus Edition nella Collana Blacknight, che ha già trionfato nel prestigioso premio Città di Cattolica.

Lo scorso anno Andreana ha pubblicato il suo primo thriller “Quattro orchidee, uno psicopatico e qualche delitto in una tranquilla locanda di campagna”, edito sempre da Pegasus Edition, che conquistò il secondo posto nel Premio letterario Milano International, per la serie romanzo inedito (2017) e il Premio speciale romanzo giallo, narrativa edita, al Concorso di letteratura “Città di Pontremoli” (2018). Un’opera che ha riscontrato l’apprezzamento dei lettori. Guido Prati, moderatore dell’incontro, ha letto l’incipit di “Così nera la notte senza luna”, che mette subito in risalto “una trama che invita alla lettura in modo coinvolgente, con la sicurezza di trovarsi di fronte ad una narrazione-thriller ricca di sorprese”.

L’ambientazione del libro richiama il territorio di Terlago e i suoi dintorni in un momento storico del passato, nel quale i personaggi si muovono con incisività, creando nel lettore un grande coinvolgimento emotivo. Andreana ha in proposito affermato: «Mi piace scrivere sull’ambiente che conosco, descriverlo a livello emozionale, vivere dentro i vari personaggi e dentro la ‘stori’ del testo, che, prima di scriverla, fotografo nella mia immaginazione». Alla richiesta di un confronto tra i due libri pubblicati, Andreana ha evidenziato: «Il primo thriller è al femminile ed ironico, il secondo è più narrativo, esalta ancora la donna e mette in risalto i comportamenti negativi maschili».

Per il prossimo libro Andreana ha già in mente un’opera che sintetizzi l’aspetto ironico e quello romanzesco-narrativo. Non resta che attendere quindi il prossimo thriller.