Nuova area di sosta Paganella Est, il “sì” definitivo

Lavis. Il progetto dell’A22 per realizzare, verso sud, 32 nuove aree di sosta per mezzi pesanti nell’area di servizio Paganella est, va avanti: giovedì sera il consiglio comunale di Lavis ha infatti...

di ROSARIO FICHERA

Lavis. Il progetto dell’A22 per realizzare, verso sud, 32 nuove aree di sosta per mezzi pesanti nell’area di servizio Paganella est, va avanti: giovedì sera il consiglio comunale di Lavis ha infatti dato il via libera, in seconda adozione, alla variante non sostanziale al Piano regolatore generale, recependo un’osservazione formulata dall’Agenzia provinciale per le opere pubbliche.

Con questo nuovo provvedimento la variante torna così ai servizi urbanistici della Provincia per proseguire l’iter di approvazione che si concluderà con l’adozione in via definitiva da parte della giunta provinciale.

Nella stessa seduta, di cui tutti i punti all’ordine del giorno sono stati illustrati dal vicesindaco e assessore all’urbanistica Luca Paolazzi, il consiglio comunale ha poi approvato anche una serie di deroghe urbanistiche ai sensi dell’art. 98 della Legge provinciale per il governo del territorio n. 15 del 2015.

Per la realizzazione del progetto relativo all’area di servizio Paganella est, il consiglio comunale, lo scorso 28 maggio, aveva già approvato, in prima adozione, una variante per opere pubbliche al Prg. Variante necessaria per trasformare le superfici della zona d’intervento da aree agricole d’interesse locale in aree a servizio della mobilità e per prevedere, nell’apparato normativo dello stesso Prg, le norme a cui è soggetto il nuovo ambito oggetto del progetto.

Valutata dalla Conferenza dei servizi, la variante ha quindi ricevuto il semaforo verde, con un parere favorevole contenente però un’indicazione relativa agli aspetti progettuali formulata dell’Agenzia provinciale per le opere pubbliche. In pratica l’Agenzia ha richiesto di “sottoporre il progetto dell’opera, già a partire dalla fase preliminare, all’esame del Servizio provinciale gestione strade, in relazione al potenziamento del sistema di sollevamento e allontanamento delle acque di piattaforma del sottopasso autostradale esistente lungo la S.P. 255; all’adeguamento dell’impianto d’illuminazione del sottopasso medesimo; nonché alla regolamentazione di eventuali interferenze dei lavori con l’esercizio della S.P. 255”.

Indicazione che è stata recepita dal Comune di Lavis e che ha portato, quindi, alla nuova approvazione di giovedì sera da parte del consiglio comunale, con l’astensione della minoranza.

5 deroghe urbanistiche

Come accennato prima il consiglio comunale ha poi approvato (con l’astensione della minoranza che in un caso ha espresso voto contrario) una serie di deroghe urbanistiche, relative alle realizzazioni di una cabina elettrica a servizio dello stabilimento Legodigit; di un deposito agricolo seminterrato dell’azienda agricola Faccenda Fabrizio; di tettoie al servizio delle aziende agricole Zadra Alessandro e Fanti Alessandro; di un garage multipiano a servizio dell’Hotel ristorante alla Nave.