i dati

In Trentino si aggrava la situazione negli ospedali, con 172 ricoverati. Ne bastano 5 in più per passare in zona arancione

Drammatico il bilancio di oggi: sono 6 i decessi e 3.354 i nuovi positivi

TRENTO. Si aggrava la situazione dei ricoveri ospedalieri, con 172 pazienti totali, di cui 21 i pazienti in rianimazione. Nella giornata di ieri ci sono stati 22 nuovi ricoveri in ospedale e 5 dimissioni.

Mancano quattro ricoveri per il passaggio in zona arancione. Per il presidente della giunta provinciale Maurizio Fugatti, “il dato da attenzionare sale a 151 ricoverati a fronte di un livello di 156 per il passaggio in arancione. Passaggio che è molto probabile, a meno che nei prossimi giorni non ci dovesse essere un calo”. 

Nelle ultime 24 ore si registrano in Trentino sei decessi per Covid, di cui tre avvenuti in ospedale. Si tratta di anziani, con un'età compresa tra gli 80 ed i 98 anni, tutti con patologie pregresse. Solo due persone risultavano vaccinate. Lo riporta il bollettino quotidiano dell'azienda sanitaria della Provincia di Trento. Sul fronte dei contagi, si contano complessivamente 3.354 nuovi contagi da Covid-19, a fronte di oltre 20.000 test.

Le persone positive al tampone molecolare (su 1.432 test effettuati) sono 82, mentre in 3.272 risultano positive all'antigenico (su 18.769 test). La fascia di età maggiormente interessata dai nuovi contagi sono quelle tra i 40 e i 59 anni (999 casi) e tra i 19 e i 39 anni (966). I molecolari hanno anche confermato 243 positività intercettate nei giorni scorsi dai test rapidi.

Le classi in quarantena erano 189. Questa mattina le somministrazioni sono arrivate a quota 1.081.153, comprese 402.760 seconde dosi e 236.020 terze dosi.