L'EMERGENZA

In Alto Adige tre valanghe in un giorno

Oltre a quella della Val Senales, che ha causato la morte di una donna e di due bambine, ne è caduta una in mattinata a Punta Cervina, nelle Alpi Sarentine, travolgendo un uomo che è stato estratto dai compagni, e una alle 13 nelle vicinanze di San Vigilio di Marebbe

BOLZANO. Altre due valanghe sono cadute oggi in Alto Adige, oltre a quella che in Val Senales, poco dopo mezzogiorno, ha causato la morte di tre persone: una donna di 35 anni, la figlia di 7 e un'altra bimba della stessa età.

In mattinata si era staccata la prima alle 11.30 a Punta Cervina, nelle Alpi Sarentine, a 2600 metri di quota. Un escursionista era stato estratto dai suoi compagni dalle masse nevose che lo avevano travolto. È rimasto lievemente ferito ed è stato trasportato all'ospedale di Bolzano.

Una terza valanga si è staccata alle 13 al Col de Riciogogn, nel parco naturale Fanes-Senes-Braies, nelle vicinanze di San Vigilio di Marebbe, ma non ha travolto escursionisti.