i voti

I No vax di Vita superano il 4%, in Alto Adige va oltre il 6

L’avvocatessa Holzeisen, candidata alla Camera a Bolzano: «Incoraggiati a proseguire»



TRENTO. Vita, la lista no vax, ottiene in regione il 4,4%, pari a 22.331 voti. In Alto Adige però va oltre il 6%, sfiorando l’8% nel collegio di Bressanone, il 7 a Merano e in Venosta.

La candidata di Vita nel collegio uninominale della Camera di Bolzano Renate Holzeisen, dichiara di essere "molto soddisfatta" del risultato ottenuto: «E' andata molto bene anche in considerazione del fatto che non abbiamo avuto alcuna visibilità e che siamo sorti, come formazione politica, poco prima delle elezioni», ha aggiunto l'avvocata che ha ottenuto il 6,61% dei consensi. "Questo risultato ci incoraggia a continuare il nostro lavoro, cercando di raggiungere gli obiettivi del nostro programma elettorale. Si tratta di violazione di diritti dell'uomo che vanno difesi con forza. Noi ora ci troviamo nel mezzo di una guerra che mina la sussistenza degli Italiani e quindi anche degli altoatesini, questo è un punto centrale».

«Dobbiamo mettere al centro la dignità delle persone e questo cambiamento dovrà riguardare la sanità, l'istruzione, il mondo del lavoro e dell'imprenditoria. Le sfide sono enormi» ha aggiunto. «L'Alto Adige può contribuire a rafforzare il movimento a livello nazionale. Certo è che il lavoro continua anche in campo extraparlamentare sia a livello locale che nazionale», ha concluso Holzeisen.

















Cronaca







Dillo al Trentino