AUTONOMIA

Grandi predatori all'esame dei Dodici

La gestione e il monitoraggio di orsi e lupi sarà il primo argomento affrontato dall'organismo paritetico il primo agosto. Dellai si congratula con il nuovo presidente Scalet: "Persona di grande competenza ed equilibrio"

TRENTO. Sarà lo schema di norma d'attuazione in materia di grandi predatori il primo argomento all'esame della commissione dei dodici, dopo l'insediamento. L'organismo paritetico è convocato per il primo agosto alle 13, presso il ministero degli affari regionali, a Roma. Si discuterà di gestione e monitoraggio di orsi e lupi, materia su cui le due Province autonome hanno già legiferato.

Intanto auguri alla nuova Commissione dei Dodici e al nuovo presidente Fabio Scalet vengono formulati da Lorenzo Dellai, già presidente dell'organismo paritetico Stato-Regioni. «Ho avuto modo in tanti anni di apprezzare Scalet come persona di grande competenza ed equilibrio», afferma Dellai secondo il quale «in costante e costruttiva collaborazione con lo Stato e con le istituzioni dell'Autonomia, credo che la Commissione abbia compiuto un grande lavoro, discutendo numerose proposte e fornendo al Governo il supporto necessario per la approvazione definitiva di un numero rilevantissimo di Norme di Attuazione».

«Si tratta - aggiunge Dellai - di una produzione normativa oggettivamente straordinaria per numero e per intensità autonomista, che non solo ha 'attuatò concretamente le previsioni statutarie in alcune materie estremamente significative, ma ha anche consolidato nuove piste interpretative dell'Autonomia speciale».