«Coverciano dell’acrobazia aerea»: il futuro di Idroland 

Importante partnership. Le due associazioni “Trentino Adventures” e “AeC Lega Piloti” investono sullo sviluppo del parapendio. Il lago d’Idro diventerà tappa e sede della Nazionale

di Stefano Marini

Bondone. Il lembo di Lago d'Idro che appartiene al Trentino destinato a diventare la "Coverciano dell'acrobazia aerea". Questo quanto promettono l'associazione "Trentino Adventures" e "AeC Lega Piloti" che proprio in questi giorni hanno siglato una partnership che mira a sviluppare la pratica del parapendio, in special modo quello acrobatico, nello splendido scenario del lago di origine glaciale che il Trentino condivide con la Lombardia. In questo modo il complesso Idroland di Bondone diventa sede di allenamento della squadra italiana di parapendio acrobatico, oltre che tappa del campionato nazionale della stessa disciplina.

Come spiegano con un comunicato congiunto le due associazioni: «Le peculiarità del Lago d’Idro e la gamma di servizi fruibili nell’area di Idroland rendono questo angolo di lago il luogo idoneo per lo svolgimento di una serie di attività legate al Parapendio – voli tandem, corsi SIV (Simulazione di Inconvenienti in Volo) – ma soprattutto al Parapendio Acrobatico, disciplina che negli ultimi anni sta vivendo un intenso sviluppo in termini di numero di praticanti, anche grazie alle numerose iniziative avviate dall’Aero Club Lega Piloti, associazione sportiva dilettantistica impegnata nella promozione e diffusione della pratica del Volo Libero nell’organizzazione delle più importanti competizioni a livello nazionale e internazionale. Idroland diventa così la “Coverciano” dell’acrobazia, quindi luogo deputato per l’organizzazione di competizioni come i Campionati Italiani ma anche sede di allenamento del Team Italia Acro, squadra italiana di Parapendio Acrobatico. La vicinanza dell’area di decollo, l’atterraggio ubicato proprio di fianco alla sede di Idroland e l’ampia aula didattica messa a disposizione da Trentino Adventures ASD consentono infatti ai piloti di allenarsi per migliorare le tecniche di volo e atterraggio su terra e in acqua (su zattera) ma anche di approfondire gli aspetti didattici e teorici. Proprio in questi giorni di fine ottobre è stata inaugurata la prima sessione di allenamento, alla quale ha partecipato il Team Italia Acro al gran completo».

"Trentino Adventures" e "AeC Lega Piloti" non si pongono limiti ed hanno già fissato il prossimo obiettivo: organizzare una gara della coppa del mondo di parapendio acrobatico. Come scrivono ancora le due associazioni, infatti: «I presidenti delle due associazioni, Barbara Sonzogni di AeC Lega Piloti ed Enzo Colò di Trentino Adventures, non nascondo il proprio entusiasmo e già stanno guardando al futuro e alla possibilità che il Trentino e la Valle del Chiese possano presto ospitare anche una tappa della Coppa del Mondo di Parapendio Acrobatico. I prossimi allenamenti torneranno a Idroland ad aprile e maggio 2020, in preparazione al Campionato Italiano di Parapendio Acrobatico, che si volgerà sempre a Bondone, dal 5 al 7 giugno».