pozza di fassa 

QC Terme, una nuova sauna nel segno delle “bollicine”

POZZA DI FASSA. Inaugurazione in grande spolvero alla QC Terme Dolomiti della nuova sauna “Perlage”, realizzata in collaborazione con le cantine Ferrari. Le bollicine di montagna sono il tema di...

di Elisa Salvi

POZZA DI FASSA. Inaugurazione in grande spolvero alla QC Terme Dolomiti della nuova sauna “Perlage”, realizzata in collaborazione con le cantine Ferrari. Le bollicine di montagna sono il tema di questa struttura innovativa come ha spiegato, venerdì all’ora del tramonto, Camilla Lunelli alla cinquantina di selezionati ospiti, giornalisti, influencer e volti noti, tra cui l’attrice Francesca Cavallin e Claudio Soma e Virginia Stablum fra i protagonisti dell’ultima stagione di “Uomini e Donne” di Maria De Filippi, giunti in Val di Fassa per l’occasione. «La collaborazione con QC Terme è cominciata un paio di anni fa - ha detto - quando il gruppo ha deciso di arricchire il Trentino con uno dei loro centri, subito molto apprezzato da turisti e operatori della Val di Fassa. In questo periodo siamo stati, con i nostri vini, il brindisi di tanti eventi e di alcune aperture di nuove strutture dei fratelli Quadro Curzio. Poi, grazie alla creatività di Alessandro Bolis, si è voluto fare un passo in più, nella patria del Trentodoc, con la realizzazione della “Perlage”». Tutto è nato un anno e mezzo fa, come ha spiegato la responsabile marketing del gruppo QC Federica Bieller, da una visita alle cantine di Andrea Quadrio Curzio e Alessandro Bolis, direttore creativo di QC. «Nella costruzione - ha precisato - sono state d’ispirazione sia le casse, sia l’importante operazione del “remuage” (rotazione periodica dello spumante metodo classico), nonché i tappi delle bottiglie».

La struttura, che arricchisce la già ampia offerta del centro termale fassano, è di grande impatto grazie a una vetrata panoramica rivolta verso il bosco e con vista sul gruppo del Sassolungo. All’interno è rivestita con una cinquantina di iconiche casse di legno della cantina Ferrari, mentre all’esterno ci sono 150 bottiglie incastonate in posizione da “remuage”. Le panche, dove ci si rilassa ammirando il paesaggio e la vegetazione circostante, ricordano la celebre casa trentina di bollicine: le sedute sono composte da più di 500 tappi di sughero, che coccolano gli ospiti con un piacevole massaggio e completano il clima “intimo” dell’ambiente (che accoglie sette persone). Sul prato antistante c’è una tinozza dove si può godere dell’idromassaggio con vista spettacolare, che gli ospiti hanno goduto pure dalla sala ristorante del centro, dove per l’inaugurazione della “Perlage” hanno gustato un prelibato menù dello chef stellato Alfio Ghezzi.