Viabilità

Demolito il diedro incombente sulla statale Folgaria-Valdastico dopo la frana di dieci giorni fa

I lavori sulla strada che collega gli Altipiani Cimbri e la Valdastico sono stati anticipati a causa del maltempo



FOLGARIA. Esplosivi in azione sul pendio che sovrasta la SS 350 della Valdastico in località Busatti, chiusa al traffico a causa la frana avvenuta il 12 febbraio scorso.

Nel pomeriggio di oggi, 22 febbraio, i rocciatori della ditta specializzata PEK Disgaggi hanno demolito il masso rimasto in bilico sulla parete e ancora pericolante dopo lo smottamento. L’operazione è stata anticipata in ragione delle condizioni meteo avverse previste per questo weekend.

Il diedro, del volume di circa 400 metri cubi, è stato polverizzato con l’utilizzo di 80kg di esplosivo. Nei primi giorni della prossima settimana entreranno in scena i geologi per verificare la stabilità del versante. Se l’esito sarà quello sperato si procederà, quindi, con la rimozione dei detriti e la stabilizzazione del pendio. Il passo successivo sarà il riposizionamento della barriera paramassi divelta dalla frana.













Scuola & Ricerca

In primo piano