IL FATTO

Bolzano, arrestato con un chilo e mezzo di eroina in auto

Operazione della Squadra mobile di Bolzano

BOLZANO. Tre arresti, due fogli di via obbligatori, oltre un chilo e mezzo di eroina sequestrato: è questo il bilancio degli ultimi giorni di controlli straordinari disposti dal Questore di Bolzano. Il risultato più rilevante si è avuto mercoledì sera, quando una pattuglia della Squadra mobile, impiegata nei consueti servizi al casello autostradale di Bolzano Sud, ha sottoposto a controllo un mezzo condotto da un cittadino italiano di 31 anni, gravato di precedenti specifici e residente nel Nord Italia.

Nel veicolo sono stati trovati tre involucri contenenti oltre un chilo e mezzo di eroina. Si tratta del secondo maxi sequestro nell'ultima settimana. L'uomo si trova ora in carcere a Bolzano. Sempre negli ultimi giorni, la Divisione anticrimine ha arrestato due giovani di 29 e 27 anni, in esecuzione di provvedimenti del Tribunale di sorveglianza di revoca delle misure alternative alla detenzione con contestuale ripristino dell'ordine di carcerazione.

Inoltre, sempre nella giornata di giovedì, i poliziotti della Questura hanno notificato il foglio di via obbligatorio al gambiano responsabile dell'aggressione all'autista della Sasa: non potrà tornare a Bolzano per i prossimi tre anni.