Oggi nell’area archeologica 

San Martino e la Luna, 50 anni

Riva. Serata dedicata a due cinquantesimi anniversari, quella di oggi all’area archeologica di Monte San Martino, a Campi, nell’ambito di MusicaRivaFestival: il 50° della scoperta dell’area...

Riva. Serata dedicata a due cinquantesimi anniversari, quella di oggi all’area archeologica di Monte San Martino, a Campi, nell’ambito di MusicaRivaFestival: il 50° della scoperta dell’area archeologica stessa e il 50° dell’allunaggio. Alle 18 è in programma ritrovo alla foresteria dell’area di San Martino per una visita guidata in italiano e in inglese con Nicoletta Pisu (ufficio beni archeologici della Provincia) e Silvio Lorenzi (ArcheoGeo): ai partecipanti sarà offerto un assaggio dal buffet di gastronomia archeologica preparato da Silvana Minozzi dell’associazione Edere di Tenno. Alle 21.30 il concerto “Palindromi – Da una musica che nasce un albero che cresce” del musicista trentino Francesco Camin. Dopo l’esibizione in note, “La Luna dal San Martino”, uno sguardo inconsueto verso il cielo per legare con forza passato e futuro, a cura del Gruppo astrofili Alto Garda e Ledro e del Gruppo astronomico di Rovereto (partecipazione gratuita). Il sito si raggiunge da Riva o dal lago di Tenno, seguendo le indicazioni per Pranzo o Campi e il cartello marrone “area archeologica Monte S. Martino” fino al parcheggio, riconoscibile dal pannello e del scultura-totem a fianco della strada. Il sentiero si percorre a piedi in circa un quarto d’ora. Per il solo concerto si consiglia l’uso della navetta, con partenza alle 20 dal parcheggio della zona polivalente di Campi (ultima corsa per il rientro a mezzanotte). L’area archeologica si trova in mezzo al bosco e a quota 800 metri, dunque è bene prevedere un abbigliamento adatto. Info: 335/8232202 (Nicoletta Pisu) o 348/7610481 (Cristian Lorenzi). M.CASS.