ambiente

L'Artico si scioglie e minaccia strade, industrie e case

L'analisi è stata condotta in sei studi che sono stati recentemente pubblicati 

ROMA. A rischio tra il 30 e il 70% delle infrastrutture - come case, strade e industrie - danni quantificabili per decine di miliardi di dollari e soprattutto il pericolo del rilascio di 1.700 miliardi di tonnellate di metano e CO2, ossia decine di volte quelli emessi ogni anno dalle attività umane in tutto il pianeta. 

Sono le conseguenze dello scioglimento del permafrost nelle zone attorno l'Artico.

A definire questi scenari è una serie di sei studi pubblicati sull'ultimo numero di Nature Reviews Earth & Enviroment firmati da vari gruppi di ricerca internazionale tra cui l'Istituto di Tecnologia della California e le università di Oulu in Finlandia e Wageningen nei Paesi Bassi.

L'Artico si scioglie: minaccia strade, industrie e case

Il permafrost cede e libera anche tonnellate di CO2