Speciale

Il 38% dell’inquinamento globale è dovuto al riscaldamento domestico. Come si può porre fine a tutto questo?

Dopo 8 anni di ricerche Enrico Rigotti, fondatore della ERC Rigotti Costruzioni e creatore del Metodo ER, ha fatto dell’efficientamento energetico una grossa parte della sua mission

Negli ultimi giorni si fa un gran parlare di clima, energie pulite e risparmio energetico. In tutti i settori ci si sta muovendo per dare un’impronta più verde alle nostre vite ed il settore immobiliare non dovrebbe essere da meno. Ma è realmente così?

Molti costruttori ci bombardano di pubblicità che promuovono questa direzione: pannelli solari, cappotti termici e colonnine di ricarica per auto elettriche sono termini che si sentono sempre più spesso da chi propone una casa sul mercato.

Ma quanto di tutto ciò è di reale aiuto per il pianeta (e per le tue tasche) e quanto invece è una mera trovata pubblicitaria?

Enrico Rigotti, fondatore della ERC Rigotti Costruzioni e creatore del Metodo ER, che ha fatto dell’efficientamento energetico una grossa parte della sua missione, ha provato a dare risposta a questa domanda.

Dopo circa 8 anni di ricerche, Rigotti è riuscito nell’intento reale – e non solo pubblicitario – di realizzare la prima palazzina privata certificata NZEB (edificio a consumo quasi zero) del Trentino, in fase di ultimazione a Mattarello, che vanta, oltre a ben 3 pompe di calore per alimentare il riscaldamento ed il raffreddamento a pavimento, il triplo di pannelli fotovoltaici per la produzione di energia elettrica rispetto al normale. Caratteristiche che le permettono di impattare molto poco sulle tasche dei clienti (per bollette e spese condominiali) e sul pianeta.

A differenza di quanto promosso nel settore, Rigotti ha l’obiettivo di compiere costanti passi avanti nella riduzione delle emissioni, adottando soluzioni come accumulatori per sfruttare anche di notte l’energia prodotta, finestre con alta isolazione termica, cappotti più spessi rispetto al normale, lo sfruttamento dell’energia geotermica del sottosuolo e molto altro. Non c’è dunque “la singola cosa” da fare per ridurre le emissioni e l’impatto ambientale degli edifici, ma un insieme di accorgimenti che alla ERC | Rigotti Costruzioni trovano sempre un posto prioritario durante la progettazione e che, se si vuole iniziare a risolvere il problema dell’inquinamento globale, dovranno diventare una priorità per l'intero settore.

www.rigotticostruzioni.com