Sci alpino

Val di Fassa 2019, ecco gli azzurri per i Mondiali

Vinatzer e Della Mea i “big” delle due squadre italiane: rassegna Juniores al via il 18 febbraio

TRENTO. Saranno sedici gli azzurrini che inseguiranno il sogno iridato in Val di Fassa, negli ormai imminenti Mondiali Juniores in programma tra il 18 ed il 27 febbraio prossimi. Otto maschi e otto femmine, capitanati dall’altoatesino Alex Vinatzer e dalla friulana Lara Della Mea, senza ombra di dubbio i due big del vivaio italiano, con il gardenese già capace di salire sul podio nel 2018 a Davos, quando fu secondo in slalom.

Come da annuncio del presidente Fisi Flavio Roda, su indicazione del direttore sportivo Massimo Rinaldi e dal coordinatore del settore giovanile Matteo Ponato, della squadra azzurra faranno parte Alex Vinatzer, Matteo Canins, Pietro Canzio, Matteo Franzoso, Tobias Kastlunger, Samuel Moling, Niccolò Molteni e Matteo Pradal in campo maschile e Lara Della Mea, Giulia Albano, Anita Gulli, Sofia Pizzato, Marta Rossetti, Teresa Runggaldier, Elena Sandulli e Carlotta Saracco in campo femminile.

Saranno dunque loro ad animare in chiave italiana le undici gare iridate che si divideranno tra la pista Aloch di Pozza di Fassa (discipline tecniche) e su La VolatA di Passo San Pellegrino che ospiterà invece le prove veloci. Il 18 febbraio i primi a scendere in pista saranno gli specialisti della discesa che prenderanno le misure a La VolatA nella prima prova cronometrata, mentre il primo titolo iridato sarà assegnato martedì 19 febbraio sulla Aloch con il gigante femminile, seguito il giorno successivo dallo slalom, sempre al femminile, e dalla discesa libera maschile. Il 21 febbraio gli uomini torneranno in pista a San Pellegrino per il superG mentre venerdì 22 toccherà al superG femminile e al Team Event, in notturna, sulla Aloch. Sabato 23 febbraio sarà la volta della combinata alpina che procederà di 24 ore la sfida femminile, mentre la seconda settimana iridata si aprirà lunedì 25 con il gigante maschile e la prima prova della discesa femminile; martedì 26 quindi spazio allo slalom maschile con Alex Vinatzer a rimettere in palio l’argento conquistato lo scorso anno a Davos; l’ultimo titolo in palio sarà dunque quello della discesa femminile di mercoledì 27.