Ciclismo

Maratona dles Dolomites per 9.000 e tanti vip

Campioni del calibro di Viviani e Dorothea Wierer, ma anche Marzotto e Linus al via il 1° luglio

ALTA BADIA. 32esima edizione della Maratona dles Dolomites. In sella alle proprie bici, sportivi famosi e manager dell’imprenditoria italiana e non solo, si ritrovano domenica 1° luglio in una delle gare più affascinanti ed emozionanti d’Europa. La scenografia è quella unica e ineguagliabile delle Dolomiti più romantiche e belle. Tra gli sportivi ci saranno: Elia Viviani, recente vincitore di quattro tappe al Giro d’Italia, Miguel Indurain, Alessandro Zanardi, Davide Cassani, Paolo Bettini, Manfred e Manuela Mölgg, Dorothea Wierer, Lisa Vitozzi, Dominik Windisch, Federico Pellegrino, Christof Innerhofer, Antonio Rossi, Yuri Chechi e tanti altri. Un’edizione sempre all’insegna della sana competizione, che vede la regina delle Granfondo internazionali tra le più desiderate, ma che il numero chiuso riserva ai 9.000 ciclisti provenienti da oltre 60 nazioni e selezionati tra le 32.400 richieste di adesione. Si scalano i Passi dolomitici, che per l’esattezza sono sette: Pordoi, Sella, Campolongo, Falzarego, Gardena, Valparola, Giau. I tre percorsi rimangono invariati: Medio 3130 m di dislivello (106 km), Lungo 4230 m di dislivello (138 km), Sella Ronda (55 km) con 1780 m di dislivello.

La Maratona quest’anno è dedicata all’equilibrio, ecuiliber in ladino: perché i nostri amati passi, le nostre amate Dolomiti, nostre di tutti quanti, di chi qui abita e di chi qui viene per godere della bellezza di queste montagne, hanno bisogno di maggiore equilibrio. Un equilibrio fra esseri umani e natura sempre più indispensabile e necessario per la sopravvivenza stessa del nostro pianeta.
La gara parte alle ore 6.30 da La Villa e termina a Corvara e si snoda attraverso uno dei territori naturali più belli al mondo, entrato a far parte del Patrimonio dell’Umanità già da diversi anni. Tutta la maratona è in diretta televisiva su Raitre dalle ore 06.15 alle 12.00 ed è come sempre garantita la chiusura al traffico dei passi dolomitici durante lo svolgimento della gara. 

Gli italiani sono sempre i più numerosi, con 4.500 iscritti, seguiti da Germania (con oltre 1.000), Gran Bretagna (oltre 1.000), Paesi Bassi, Danimarca e Belgio. Tra i partecipanti anche ciclisti provenienti da Qatar, Giappone, Corea, Colombia e Kazakistan. Massiccia anche la partecipazione femminile che supera la quota 1.100. Un’importante testimonanzia in favore della Maratona dles Dolomites è anche la grande partecipazione di personaggi noti: David Brailsford (Team Sky), Francesco Starace (ENEL), Matteo Marzotto, Mario Greco (Zurich), Alberto Sorbini (Enervit), Fausto Pinarello (Pinarello), Laura Colnaghi Calissoni (Carvico), Matteo Arcese (Arcese), Emilio Mussini (Panaria Group), Giovanni Bruno (Sky), DJ Linus, Paolo Kessisoglu, Roberto Sgalla, Pier Bergonzi, Renato Di Rocco (Fci).