La Rotaliana si fa due bocconi del Nago 

La corsa verso la promozione della capolista, trascinata dalla super prestazione di Perri, non fa sconti ai padroni di casa

di Nicolò Coletti

NAGO. Continua la corsa inarrestabile verso la promozione della Rotaliana che supera senza strafare un Nago spento che paga la poca consistenza della propria manovra offensiva. Tra gli ospiti ottima la prestazione dell’ariete Perri che da solo tiene in scacco l’intera retroguardia naghese e dell’esterno Formolo che con la sua esperienza risulta essere un appiglio fondamentale per i compagni. Nel Nago deludente è la prova di tutto il reparto avanzato ed in special modo di Marchione, che manca di concretezza e non riesce minimamente ad incidere.

A partire forte è la Rotaliana che cerca di costruire delle azioni manovrate per arrivare dalle parti di Gobber, mentre il Nago cerca di chiudere i varchi aspettando l’occasione giusta per ripartire. All’8’ ha una buona occasione di testa Sceffer, ma il centrocampista ex Comano la mette alta sopra la traversa. Al 10’ si fa viva la Rotaliana con Speziale che centra la traversa con una grandissima conclusione dai 20 metri. Al 20’ scende sulla destra Conci e mette in mezzo un pallone insidiosissimo sul quale è provvidenziale l’intervento di Gobber ad anticipare Perri. Al 25’ la Rotaliana passa in vantaggio grazie ad una precisa punizione dal limite di Perri che calcia rasoterra eludendo la barriera e beffando Gobber. Il Nago prova ad accennare una reazione ma la difesa ospite non concede nulla agli avanti di casa. Al 35’ ci prova Dauti per la Rotaliana ma il suo colpo di testa su corner è troppo centrale ed è preda del portiere naghese. Al 41’ Marchione suggerisce per Barletta che tutto solo al limite tenta un’improbabile acrobazia non riuscendo ad inquadrare la porta. Al 44’ ci prova Dalla Valle su sponda di Formolo ma la sua conclusione dal limite termina di poco alta sopra la porta di Gobber.

Nella ripresa la forte pioggia che si abbatte sulla Mala rende difficile manovrare il pallone per i primi minuti. Al 9’ si fa vedere ancora Perri con un gran tiro angolato dal limite su cui è provvidenziale Gobber. Al 12’ Carissimi manca di un nulla la sfera su corner dalla destra e la difesa libera l’area. Al 15’ ci prova Lauro Paissan su punizione dal limite, ma la sua conclusione è troppo telefonata e non impegna il portiere ospite. Al 17’ conclude dai 20 metri Gobbi ma non riesce ad impensierire Torcasio che blocca la sfera. Al 19’ avanza sulla destra Conci e mette in mezzo un cross velenoso e trova la maldestra deviazione del naghese Benoni che batte il proprio portiere regalando il raddoppio alla Rotaliana.

Il Nago accusa il colpo ma tenta comunque di creare qualche fastidio alla difesa ospite. Al 28’ ci prova Carissimi ma il suo colpo di testa è impreciso. Al 30’ occorre la miglior occasione della partita per i padroni di casa con Barletta che liberato in area da uno splendido filtrante di Sceffer si fa ipnotizzare dal portiere ospite, abile a salvare di piede un gol praticamente fatto. Al 37’ è ancora Conci a farsi vedere con una conclusione dai 30 metri che però non trova lo specchio della porta difesa da Gobber.

Il Nago prova con Carissimi e Marchione a creare qualche grattacapo agli avversari nel finale, ma la difesa della capolista difende con ordine e non concede nulla fine al triplice fischio del direttore di gara.