Il Pinzolo torna in Promozione dopo 4 anni di “Purgatorio” 

TRENTO. Cinquantanove punti frutto di diciotto vittorie, cinque pareggi e un’unica sconfitta, con l’imbattibilità in campionato che è “caduta” solamente un paio di settimane fa per mano della...

di Daniele Loss

TRENTO. Cinquantanove punti frutto di diciotto vittorie, cinque pareggi e un’unica sconfitta, con l’imbattibilità in campionato che è “caduta” solamente un paio di settimane fa per mano della Condinese. Il Pinzolo Valrendena ha chiuso la pratica Promozione con due turni d’anticipo e le prossime due sfide, contro Ledrense e Stivo, saranno una semplice “passerella” di fine stagione per la compagine che ha dominato il girone A del campionato di Prima Categoria.

Stagione perfetta

Un’annata pressoché perfetta per la squadra guidata da Paolo Salvadori e numeri certificano la cavalcata trionfale del sodalizio rendenese: miglior attacco del girone assieme alla Stivo con 57 reti realizzate e difesa meno battuta, al pari del Marco, secondo della fila, con 22 gol al passivo. Dopo quattro anni in “Prima”, il Pinzolo Valrendena riabbraccia dunque il torneo di Promozione: la retrocessione al termine della stagione 2014 - 2015 (ultimo posto con appena 24 punti conquistata) è, adesso, solamente un lontano ricordo. Allora la società si chiamava Pinzolo Campiglio (poi è arrivata la fusione con il Valrendena ’06) e in rosa, sino a dicembre, c’era anche un certo Luis Maldonado, che a metà stagione si trasferì alla “Primavera” del Chievo Verona e iniziò la sua carriera da professionista che l’ha portato, poche settimane fa, a conquistare il passaggio in serie C con l’Arzignano Valchiampo.

I protagonisti

Il presente dei rendenesi si chiama Matteo Masè, che di anni ne ha 35 ma ancora “vede” eccome la porta (12 centri per lui), Mirko Polla, bomber della squadra con 16 reti, senza dimenticare il centrocampista ex Mezzocorona Enrico Maturi, il trequartista Tiziano Maestranzi (8 gol) e il “Ministro della Difesa” Andrea Adami, 32 anni e una carriera trascorsa praticamente per intero sui campi di serie D ed Eccellenza.

L’anno che verrà

E l’anno venturo? L’intenzione del Pinzolo Valrendena è quella di disputare un campionato di tutto rispetto nella massima categoria provinciale: “radio mercato” racconta che la rosa sarà rinforzata con elementi di spessore quali il difensore Eros Ambrosi, in forza al Comano Fiavè ma originario e residente a Pinzolo e il centrocampista Federico Lorenzi, ex Mezzocorona e anch’egli attualmente in maglia giallonera ma in uscita dal sodalizio di Ponte Arche.

Insomma, la squadra del confermato Paolo Salvadori si candida già al ruolo di “mina vagante” del prossimo campionato di Promozione.

©RIPRODUZIONE RISERVATA