Dro, un’altra vittoria per restare a galla 

Ci pensano Casolla e Aquaro a mettere la museruola ad una temibile Bustese e a portare a casa una boccata d’ossigeno  

BUSTO GAROLFO. Sono cinque, di fila. Per un totale di nove punti. Il Dro prosegue nella propria rincorsa ai playout, inanella il quinto risultato utile di fila e raggiunge il Ciserano a quota 30 punti. Attenzione, però, perché i bergamaschi hanno una partita in più rispetto alla squadra di Michele Ischia (devono ancora osservare il turno di riposo) e, dunque, adesso i trentini sognano addirittura di stabilizzarsi in quartultima posizione.

La vittoria ottenuta contro una Bustese che non riesce a schiodarsi da quota 42 è meritata e non fa una grinza: le reti del ritrovato Casolla, che sta segnando allo stesso “ritmo” del girone d’andata e Aquaro hanno regalato tre punti pesantissimi al Dro, caparbio e determinato, aggressivo e volitivo come da un mese a questa parte.

I padroni di casa partono forti e provano a sbloccare il risultato: Frulla ci prova con il mancino dal limite ma la sfera sorvola di poco la traversa. Con il passare dei minuti gli ospiti guadagnano campo, conquistano diversi palloni e spingono. Al 33’ Som batte a rete al termine di una ripartenza, ma il pallone si perde alto. Il risultato si sblocca al minuto 40: corner battuto da Som, conclusione al volo di Giannetti con il destro, gran risposta del giovane Alio, ma Casolla è appostato al posto giusto. Il tap in del bomber gialloverde è vincente e il primo tempo si chiude con la formazione di Ischia “pesantemente” in vantaggio.

Nella ripresa i padroni di casa cercano subito il pareggio: cross tagliato di Stronati per il colpo di testa di Lattarulo, ma Perfetti è attento e devia in corner. Il Dro quando si distende fa paura: al 63’ Farimbella pesca Mengoli con un bel tracciante e la conclusione del centrocampista di scuola Lecce si stampa sulla traversa a portiere ampiamente battuto. Il tecnico di casa prova a cambiare qualcosa, ma al 72’ i trentini colpiscono e, di fatto, chiudono la contesa: palla indirizzata sul secondo palo per Mengoli, che la rimette al centro. Parini prova ad allontanare ma favorisce l’intervento di Aquaro che si aggiusta il cuoio e lo spedisce proprio all’incrocio dei pali.

La Bustese cerca l’immediata reazione ma l’incornata di Parini si stampa sulla traversa e poi il gol di Cocuzza è annullato per posizione di fuorigioco dell’attaccante milanese.

Il Dro vince e convince, sale a quota 30 punti in classifica ma non basta: servirà un’altra impresa, domenica prossima, contro la Pergolettese, che però non potrà fare sconti se vorrà mantenere la zona playoff. Ad Oltra, però, come dimostrato, è durissima per tutti.